Martedì, 23 Luglio 2024
Politica

Bracciante morto, lutto cittadino a Latina. La Regione si farà carico delle spese per il funerale

La sindaca Celentano ha annunciato una apposita ordinanza che prevedrà anche l'esposizione della bandiera a mezz’asta. La Regione ha convocato d’urgenza un tavolo sulla sicurezza nei luoghi di lavoro

Sarà lutto cittadino a Latina per la morte di Satnam Singh, il lavoratore 31enne di origini indiane vittima del gravissimo incidente sul lavoro che si è verificato in un’azienda agricola nelle campagne di Borgo Santa Maria lo scorso lunedì 17 giugno. 

L’annuncio della sindaca Matilde Celentano nel tardo pomeriggio di oggi, dopo la notizia del decesso del giovane bracciante. La sua storia in questi giorni ha fatto il giro di tutta Italia. Il 31enne mentre stava lavorando aveva perso il braccio in un macchinario avvolgiplastica a rullo trainato da un trattore che gli aveva schiacciato anche gli arti inferiori. Invece di essere soccorso era stato caricato su un pulmino e abbandonato nei pressi della sua abitazione con il braccio tranciato poggiato sopra una cassetta utilizzata per la raccolta degli ortaggi. Soccorso dai sanitari del 118 era poi stato trasportato d'urgenza in eliambulanza all'ospedale San Camillo di Roma dove era stato ricoverato in prognosi riservata in gravi condizioni.

"Interpretando il sentire comune della nostra comunità, profondamente scossa dall'accaduto, e delle forze politiche tutte, che siedono in Consiglio comunale - ha dichiarato oggi la sindaca Celentano -, preannuncio che domani provvederò attraverso apposita ordinanza ad indire il lutto cittadino, con l'esposizione della bandiera a mezz'asta, per la morte del giovane bracciante”. 

Bracciante morto, il Comune vuole costituirsi parte civile

La Regione Lazio invece ha fatto sapere che si farà carico delle spese funebri e, una volta individuati i responsabili, si costituirà parte civile nel processo a loro carico. Lo ha annunciato il presidente Francesco Rocca che insieme all’assessore all’Agricoltura, Giancarlo Righini, ha espresso le sue “condoglianze, a nome dell’Amministrazione regionale, alla moglie e ai familiari del bracciante agricolo” ribadendo “la ferma condanna per l’accaduto, confermando l’impegno dell’amministrazione regionale nella lotta al caporalato e per la sicurezza dei lavoratori di ogni comparto produttivo”. 

E sempre la Regione Lazio, su iniziativa del governatore Rocca e dell’assessore al Lavoro Giuseppe Schiboni, ha convocato d’urgenza un tavolo con le organizzazioni sindacali regionali sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro, alla luce delle ultime, tragiche, morti bianche e delle imminenti ondate di calore. Il tavolo si terrà venerdì mattina e sarà coordinato dall’assessore Schiboni, alla presenza del direttore generale della Regione Lazio, Alessandro Ridolfi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bracciante morto, lutto cittadino a Latina. La Regione si farà carico delle spese per il funerale
LatinaToday è in caricamento