Martedì, 23 Luglio 2024
Politica

Latina verso il centenario, presentato il disegno di legge: “Faremo conoscere la città in tutto il mondo”

Primo firmatario il senatore Calandrini che ha illustrato il provvedimento insieme alla sindaca Celentano e ai colleghi Fazzone e Durigon. La prima cittadina: “Oggi siamo voluti essere tutti insieme per celebrare una pagina importante"

Muove i suoi primi passi la macchina organizzativa per il centenario di Latina del 2032. È stato presentato oggi al museo Cambellotti il disegno di legge che rientra nel progetto “Centenario di Latina 1932-2032. Città del ‘900, città delle acque, città dell’accoglienza" che ha visto come primo firmatario e proponente il senatore pontino di Fratelli d’Italia Nicola Calandrini e che è stato sottoscritto anche dai senatori Claudio Fazzone e Andrea Paganella. 

Sono otto gli articoli che compongono il documento che ha come primo obiettivo quello di celebrare i cento anni della città di Latina, prima tra le città di fondazione, e che prevede un contributo annuale di un milione di euro dal 2024 al 2032 a cui si aggiungono i 200mila per la Fondazione "Latina 2032". Secondo il ddl è prevista anche la formazione di un Comitato presieduto dal presidente del Consiglio e composto dai ministri della Cultura, dell’Istruzione, dell’Università e del Turismo, dal presidente della Regione Lazio e dal sindaco di Latina che avrà il compito di coordinare le iniziative previste dal disegno di legge.

E’ stata la sindaca di Latina Matilde Celentano a fare gli onori di casa durante la conferenza a cui hanno preso parte, oltra e Nicola Calandrini, anche il senatore di Forza Italia Claudio Fazzone e il sottosegretario della Lega Claudio Durigon. “Il centenario di Latina rientra anche nelle linee programmatiche che a breve presenteremo in Consiglio comunale - ha detto la prima cittadina -. Con questo disegno di legge avremo una grande opportunità che non solo ci permetterà di celebrare in maniere adeguata e imponente il centenario della nostra città, ma avrà anche una ripercussione importante sul nostro territorio di tipo culturale e turistico con effetti duraturi sulla nostra economia. Abbiamo l’opportunità di avere importanti finanziamenti statali dal 2024 per iniziative e una massiccia offerta culturale, per la valorizzazione delle città di fondazione, della rete museale e degli archivi, del patrimonio architettonico e culturale della città. Ci saranno poi un Comitato promotore e una Fondazione per allargare la partecipazione al progetto a privati, associazioni e ordini professionali che vorranno collaborare a questo lungo viaggio che durerà 9 anni nell’ottica della condivisione. Il progetto per un’offerta culturale innovativa, di matrice turistica, architettonica e artistica, ambientale e territoriale ha bisogno infatti della partecipazione di tutte le componenti della città, politiche, sociali, dalle professioni alle associazioni, tutti devono poter offrire il loro contributo di confronto. Sarà possibile anche l’istituzione di borse di studio - ha aggiunto Celentano -, di un bando per un marchio. Oggi siamo voluti essere tutti insieme per celebrare una pagina importante perché con questo disegno di legge abbiamo la possibilità di proiettare la nostra città in ambito internazionale dove il motore di tutto sono la cultura e la sua promozione in maniera duratura e stabile”. 

VIDEO | Celentano: “Un giorno molto importante”

“E’ per me un onore essere qui a presentare questo disegno di legge – ha sottolineato il senatore Calandrini – si tratta di un testo sostanziale che nelle nostre intenzioni permetterà di far conoscere il nome di Latina e la sua storia unica in tutto il mondo. E’ un documento complessivo e articolato ed è un bene che sia stato sottoscritto dai rappresentanti locali di quei partiti che sostengono il Governo di centrodestra. Grazie anche al sottosegretario Claudio Durigon che sin da subito ha sposato il progetto” ha aggiunto Calandrini che poi ha sottolineato l’importanza del fattore tempo. “Abbiamo ritenuto di dover iniziare subito, senza alcun indugio, a costruire il percorso che da qui a i prossimi 9 anni dovrà traghettare Latina dalla situazione attuale di trascuratezza a quella di città dinamica, sicura, attrattiva. Questo accadrà anche attraverso la filiera istituzionale tra Comune, Regione e Governo per attrarre risorse economiche necessarie per arrivare all’obiettivo prefissato. Siamo partiti con largo anticipo poiché è necessario creare un programma e un progetto che dovranno raccogliere adesioni di chiunque vorrà associarsi alla scommessa – ha proseguito il senatore di FdI – penso alle associazioni datoriali, sindacali, ai gruppi industriali e a tutte le componenti social del territorio”. 

Centenario Latina 2032 - presentazione disegno di legge

E’ stato lo stesso senatore di FdI a illustrare nel concreto le finalità del disegno di legge che si propone di “celebrare adeguatamente il centenario sul piano nazionale e internazionale; realizzare interventi volti alla promozione della conoscenza, della ricerca storica e scientifica, della pubblicazione di prodotti editoriali, ideazione e allestimento di mostre e produzione di eventi, tutto finalizzato alla conoscenza della città di Latina e del suo territorio. Si prevedono altresì interventi per la tutela, la salvaguardia, la valorizzazione, anche con finalità di promozione turistica, dei luoghi simbolo caratterizzanti il percorso storico e naturalistico di Latina dagli anni ‘30 del ‘900 ad oggi e la promozione della conoscenza dei fenomeni storici, sociali ed economici della città e del suo territorio”. 

VIDEO | Centenario di Latina, Calandrini: “Diamo un nuovo impulso al futuro della città”

Ha sottolineato l’importanza del “sapere stare insieme e dell’unità per dare risposte al territorio” il senatore Fazzone. “Questa è la dimostrazione della buona politica, la dimostrazione seria di come si lavora sinergicamente, lasciando fuori le contrapposizioni politiche. Questo disegno di legge non ha uno scopo politico, ma ha l’obiettivo di ridare a Latina e alla provincia la centralità che meritano. Il nostro impegno è fare sì che venga approvato in Senato prima della finanziaria per poter stanziare quei soldi che servono al Comune per partire e rispettare la tabella di marcia dei lavori, ma sono convinto che anche alla Camera saremo veloci”. 

“Oggi diamo dimostrazione di continuità rispetto a un percorso che il centrodestra al Governo ha già iniziato e che ci vede ancora più uniti - ha detto il sottosegretario della Lega Claudio Durigon -. Latina 2032 non è soltanto promozione culturale e artistica, ma sarà soprattutto legata al rilancio di questa città e della sua provincia in termini economici. Celebrare il centenario di Latina significa ricordare quello che è stato ma anche quello che sarà. Abbiamo una filiera istituzionale importante che parte dal Governo, passa dalla Regione fino ad arrivare al Comune. Partiamo da questo appuntamento che ci offre l’opportunità per realizzare quelle infrastrutture e quelle opere di cui la città ha bisogno per dare il giusto risalto a questa comunità. Il segnale che vogliamo dare è chiaro: noi ci siamo, per fare squadra e centrare l’obiettivo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina verso il centenario, presentato il disegno di legge: “Faremo conoscere la città in tutto il mondo”
LatinaToday è in caricamento