Martedì, 23 Luglio 2024
Politica

Centenario Latina, il disegno di legge prosegue il suo iter in Senato: ok della commissione Cultura

Soddisfatto Calandrini, primo firmatario della proposta. “Un fatto storico, in meno di un anno il testo è pronto per essere discusso in Aula”. Gioisce anche Durigon: “Bellissima giornata per Latina, ddl centenario motivo di orgoglio”; la dedica della sindaca Celentano a Pennacchi

E’ stato approvato all’unanimità in commissione Cultura al Senato il disegno di legge sul centenario di Latina che ha visto come primo firmatario e proponente il senatore pontino di Fratelli d’Italia Nicola Calandrini e che, sottoscritto anche dai senatori Claudio Fazzone e Andrea Paganella, è stato sposato anche dal sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon. 

“Quanto accaduto oggi in commissione Cultura al Senato rappresenta un fatto storico e non solo per Latina” ha commentato soddisfatto Calandrini, coordinatore provinciale di FdI. “In meno di un anno il disegno di legge, a mia prima firma, sul centenario della città, è stato approvato all’unanimità dalla Commissione e si appresta ad essere discusso in Aula”. Il disegno di legge era stato presentato nel luglio scorso. “Il voto di oggi - aggiunge il senatore pontino - segue di poche settimane quello della commissione Bilancio da me presieduta, che ha approvato la copertura finanziaria necessaria per portare a compimento gli ambiziosi obiettivi presenti nel testo. Per la prima volta dalla nascita della Repubblica, con un disegno di legge di iniziativa parlamentare, si darà vita a una fondazione che, attraverso ingenti finanziamenti pubblici ma anche privati, gestirà una serie imponente di iniziative che accompagneranno la città fino al 2032 e che faranno conoscere Latina in tutta Italia e non solo. E’ una notizia meravigliosa per tutti cittadini di Latina, anche per coloro che hanno criticato questo disegno di legge definendolo mero strumento da campagna elettorale. Latina, con la sua unicità storica e culturale, avrà a disposizione strumenti e mezzi mai avuti prima per arrivare con una veste del tutto nuova ai suoi primi cento anni”. 

“Questo disegno di legge – prosegue Calandrini -  rende testimonianza alla capacità dei pionieri di guardare al futuro e di immaginare una città dove regnavano solo palude e morte. Questa è una storia che merita di essere narrata, perché maestra di vita. Si tratta di un disegno di legge dalla portata imponente ed è per questo che a breve organizzeremo una conferenza stampa che servirà a chiarire meglio i dettagli di tutta l’operazione ma che rimanderà poi a un grande appuntamento, di confronto e dialogo, che organizzeremo in autunno al teatro D’Annunzio”.

Durigon: "Una notizia straordinaria"

“Oggi è una bellissima giornata per Latina” ha detto poi Durigon. “Sapere che da quest’anno al 2032 tantissime iniziative potranno essere finanziate per risvegliare un senso di orgoglio tra le donne e gli uomini di questa terra e trasmettere una memoria storia, artistica e culturale alle nuove generazioni, mi riempie di orgoglio e ci motiva ancora di più a centrare l’obiettivo. In questo, la filiera istituzionale che parte dal Governo, passa dalla Regione e arriva in Comune è stata determinante. Un ringraziamento anche al relatore e presidente della commissione Roberto Marti e a tutti i componenti. Dal primo momento ho sposato questo progetto e sono sicuro che Latina e tutta la provincia sapranno rilanciarsi in termini turistici, economici e sociali come meritano, ricordando quello che è stato nel segno di ciò che sarà”, ha poi concluso il senatore della Lega e sottosegretario al Lavoro.

La dedica di Celentano a Pennacchi

"Una notizia straordinaria" ha commenattao anche la sindaca di Latina che ha ricordato come adesso la città avra "a disposizione somme importanti per giungere, con il vestito migliore, all’appuntamento del 2032 per le celebrazioni del Centenario di Fondazione. Latina, la prima delle città nuove, è l’unico capoluogo di provincia italiano ad avere meno di 100 anni, ma una storia densa di eventi e molto significativa. Faremo del nostro meglio per utilizzare questo credito importante da parte del Parlamento e presentare la nostra città nella sua dimensione migliore e autentica - ha detto ancora la prima cittadina -. Mi piace dedicare questo importante traguardo, che dobbiamo ascrivere alla lungimiranza dei senatori che hanno proposto e sottoscritto il Ddl, al nostro scrittore Antonio Pennacchi, cantore che ha esportato nel mondo l’epopea di Latina, con il suo meraviglioso romanzo ‘Canale Mussolini’”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centenario Latina, il disegno di legge prosegue il suo iter in Senato: ok della commissione Cultura
LatinaToday è in caricamento