rotate-mobile
Politica Cisterna di Latina

Cisterna, si insedia il nuovo Consiglio comunale. Il sindaco Mantini ha giurato

Prima seduta dell'assise oggi, 6 novembre. Il presidente è Quirino Mancini

Si è insediato il nuovo Consiglio comunale di Cisterna ed ha giurato il sindaco Valentino Mantini di fronte ad un numeroso pubblico che ha assistito ai lavori dell'assise. Si è tenuta infatti questa mattina la prima seduta di Consiglio comunale dopo le consultazioni elettorali dello scorso 3 e 4 ottobre e il successivo ballottaggio del 17 e 18 ottobre.

Il nuovo organo è composto dal 33% di consiglieri alla prima esperienza, da 9 donne in Consiglio, un ex primo cittadino. Ad aprire i lavori è stato il consigliere anziano Vittorio Sambucci che ha passato subito dopo la parola al segretario generale Francesca Parisi che, dopo aver chiarito che la conferma da parte del sindaco della convocazione effettuata dal presidente anziano aveva rimosso ogni possibile vizio di forma, ha dichiarato l’inesistenza delle condizioni di inegibilità, incandidabilità o incompatibilità, convalidando gli eletti alla carica di sindaco e di consigliere comunale. Il vicesindaco Maria Innamorato ha posto poi la fascia a Valentino Mantini che ha letto la rituale formula di giuramento al termine della quale è seguito un lungo appaluso del pubblico in sala. Mentre Mantini ha consegnato un omaggio floreale a tutte le donne presenti in Consiglio, il consigliere Merolla ha fatto dono al sindaco di una spilla ricevuta in dono dal recentemente scomparso Mauro Carturan la cui figura è stata più volte ricordata, anche da Mantini, nel corso della seduta. Il sindaco ha poi ricordato la figura di Ciro Santi anche in relazione al suo importante impegno per la casa famiglia “Dalla Stazione...a casa di Eugenio”.

La carica di presidente del Consiglio comunale, a seguito di votazione, è andata a Quirino Mancini, che dopo 21 anni torna a ricoprire questo incarico, mentre vicario è stata nominata Aura Contarino, e Vvce il consigliere Vittorio Sambucci.

Approvata la Commissione elettorale comunale composta dal sindaco, Elio Sarracino, Gerardo Melchionna, Federica Felicetti (effettivi) e Giovanni Santelli, Marco Capuzzo, Simonetta Antenucci (supplenti). Come pure approvata la commissione comunale per la formazione degli elenchi dei giudici popolari composta dal sindaco, Mascia Cicchitti e Federica Agostini. Mantini ha poi preso la parola ed ha presentato le linee programmatiche relative alle azioni ed ai progetti da realizzare nel corso del suo mandato: un piano di azione che vuole porre al centro il cittadino attraverso l’ascolto, ricezione e intercettazione delle sue esigenze. Quattro le grandi aree tematiche d’intervento: cultura, sanità e servizi sociali, ambiente e la città di oggi e di domani. Nel suo intervento Mantini ha citato Adriano Olivetti sottolineando l’imprescindibile valore della cultura in ogni comunità, ha ribadito l'impegno all’incremento del verde con la messa a dimora di alberi per ogni nuovo nato e ha richiamato al rispetto delle regole e dei ruoli, alla necessità di dimostrare ancora una volta di essere una comunità solidale e coesa in grado di evitare ogni tipo di infiltrazione criminosa o mafiosa. Un secondo lungo applauso ha anticipato la votazione del punto approvato con 17 voti favorevoli e 7 astenuti.

consiglio comunale cisterna mantini-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisterna, si insedia il nuovo Consiglio comunale. Il sindaco Mantini ha giurato

LatinaToday è in caricamento