menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cisterna, il Comune punta a far rivivere il borgo storico: il progetto di riqualificazione

Promotore dell’iniziativa è il presidente della commissione Commercio Contarino. Si pensa alla nascita di botteghe e negozi, interventi di decoro e ad un itinerario pedonale per la scoperta del patrimonio storico del borgo

Il Comune di Cisterna punta a dare nuova vita all’antico borgo storico della città. “Quasi interamente distrutto dai bombardamenti bellici di cui porta ancora evidenti ferite, la cosiddetta Cisterna Vecchia, il nucleo a cui la città deve i natali, nel tempo è sempre più diventata un dormitorio. Il trasferimento dell’attenzione e interessi verso l’Appia e quindi Corso della Repubblica, di fatto l’ha posta in un ruolo marginale nello sviluppo del paese lasciando nel dimenticatoio secoli di storia e cultura popolare”.

Con l’approvazione nell’ultimo Consiglio comunale del regolamento per la valorizzazione delle attività artigianali e commerciali nel centro storico di Cisterna, però, le cose potrebbero cambiare. Partendo dall’aspetto commerciale - con la possibilità di applicare la deroga dei locali storici sui requisiti previsti normalmente per le attività commerciali e l’applicazione di sgravi fiscali e contributi -, il progetto dell’amministrazione abbraccia diversi aspetti.

“L’intento – spiega Mauro Contarino, presidente della V Commissione consiliare Commercio, Industria, Artigianato e grande promotore e sostenitore dell’iniziativa – è quello di migliorare il livello estetico del borgo con la nascita di botteghe e negozi, invogliando i cittadini a far vivere il quartiere. Penso a norcinerie specializzate, macellerie con carni locali, enoteche, birrerie, forni, osterie, pub, caffetterie, ristoranti, pizzerie, gelaterie e pasticcerie artigianali, laboratori di oggetti locali, bed and breakfast.

Un altro intervento previsto - prosegue Contarino - riguarderà il decoro e la sistemazione delle piazze, delle strade, il potenziamento dell’illuminazione pubblica, l’installazione di panchine, cestini, la creazione di zone d’ombra; inoltre tutti i residenti e i gestori delle nuove attività dovranno esporre alcune tipologie di fiori e di piante per dare risalto al quartiere con colori e profumi. Dei pannelli mobili raffiguranti dei murales con immagini di riferimento storico armonizzeranno al contesto quegli edifici che tarderanno ad essere recuperati. Infine un itinerario pedonale accompagnerà cittadini e visitatori nella scoperta del patrimonio storico del borgo attraverso una segnaletica con qrcode per informazioni su smartphone, e poi spettacoli, concerti, animazioni, cinema all’aperto e mercatini nei punti caratteristici raggiungendo infine Palazzo Caetani”.

“L’obiettivo – conclude Contarino – è far rinascere una parte importante del nostro centro, accrescerne il decoro, stimolare l’economia, allargare la passeggiata da Corso della Repubblica fino al borgo storico creando un percorso circolare con la possibilità di camminare lungo i vicoli, socializzare, intrattenersi, attrarre visitatori e far conoscere le nostre tante meraviglie”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento