rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Politica Cisterna di Latina

Rifiuti, ricorso al Tar del Comune di Cisterna contro Regione Lazio e commissario

Il Comune impugna il provvedimento per l'individuazione dei siti per gli impianti. In apertura dell'assise comunale la condanna dell'aggressione omofoba

Dopo la pausa di agosto è tornato a riunirsi ieri, venerdì 16 settembre, il Consiglio comunale di Cisterna, che si è aperto con un minuto di silenzio per le vittime dell’alluvione nelle Marche. Prima dell'avvio dei lavori, il sindaco Mantini ha espresso la sua ferma condanna contro l'aggressione transfobica avvenuta lo scorso 30 agosto ai danni di un ragazzo transgender di 17 anni, insultato e colpito con un sasso in pieno volto. Mantini ha ricordato in particolare come Cisterna e Bologna siano le uniche città ad avere una specifica delega sulla Differenza di Genere e Diritti Lgbt, e hja annunciato che il Comune si costituirà parte civile affinché gli aggressori, minorenni, "abbiano la possibilità di assumersi le proprie responsabilità e diventare adulti migliori".

Sulla Tari ha poi ricordato lo stanziamento di 467mila euro di aiuti alle famiglie che versano in condizioni di disagio, applicando una riduzione della quota variabile della tariffa sui rifiuti del 40% per le famiglie con Isee inferiore a 8.265,00 euro e del 15% per le famiglie con Isee inferiore a 15mila euro. Il termine per la presentazione delle domande è il 30 ottobre.

Mantini ha inoltre annunciato che l'amministrazione ha presentato ricorso al Tar contro la Regione Lazio, la Provincia di Latina e il commissario ad acta per i rifiuti, impugnando il provvedimento che individua due siti a Cisterna per il completamento del ciclo dei rifiuti nella provincia di Latina. Il ricorso è stato presentato sulla base di un’errata valutazione dei siti, "quello Scavilana - spiega - in quanto non si tratta di una cava dismessa ma attiva e adiacente alla scuola Bellardini, l’area ex Good Year invece è già oggetto di progetti per la produzione di energie rinnovabili di cui abbiamo urgente bisogno, oltre ad essere irrispettoso nei confronti degli ex dipendenti e delle tante morti sul lavoro avvenute proprio a causa di quel sito". "Il nord della provincia non può continuare ad essere penalizzato: è giusto che tutti gli attori in campo facciano la loro parte" ha commentato il primo cittadino Mantini.

Quindi si è passati all’esame dei punti all’ordine del giorno. Dopo l’approvazione del verbale della seduta precedente, la consigliera Maria René Carturan, con la lettura di una nota, ha dichiarato la sua uscita dal gruppo civico Conosco Cisterna e l’istituzione del nuovo gruppo Coraggio Italia di cui è la capogruppo.
Su richiesta della Consulta delle donne, e con voto unanime del Consiglio, è stata poi approvata la proposta di conferimento della cittadinanza onoraria al dottor Fabio Ricci, per il contributo al progresso della cultura della prevenzione e cura del tumore al seno. Il conferimento formale avverrà nel corso di un’apposita cerimonia

L’assessore Cerro invece ha relazionato sulle motivazioni e gli scopi dell’Osservatorio per la tutela, la valorizzazione della coltivazione, della produzione e della commercializzazione del kiwi e delle eccellenze agricole del territorio di Cisterna e sul regolamento costitutivo. L’Osservatorio vuole dotare il territorio e le aziende di uno strumento permanente di coordinamento delle iniziative a tutela e per la valorizzazione delle produzioni locali e in grado di dialogare con le istituzioni locali, regionali e nazionali, avvalersi della collaborazione di tecnici, studiosi, istituti di ricerca e università. La composizione dell’Osservatorio è aperta alla partecipazione di altri soggetti, pubblici e/o privati che chiederanno di farne parte, purché funzionale al raggiungimento degli obiettivi prefissati.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, ricorso al Tar del Comune di Cisterna contro Regione Lazio e commissario

LatinaToday è in caricamento