rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Politica

Coletta confermato sindaco: “Latina guarda al futuro. Pronto a dialogare con tutte le forze in Consiglio”

Il primo cittadino, protagonista di un incredibile rimonta su Zaccheo, analizza il voto del ballottaggio. Resta il tema della governabilità: “C’è bisogno del senso di responsabilità di tutte le forze politiche anche di quel centrodestra che secondo me è disponibile a sedersi ad un tavolo e a ragionare insieme”

E’ un Damiano Coletta emozionato quello che ha incontrato i giornalisti nella sala stampa allestita al museo Cambellotti dopo la vittoria nel ballottaggio a Latina che gli ha riconsegnato la guida della città. Quando i risultati sono ormai ufficiali e danno vincente con il 54,9% dei voti il primo cittadino uscente e candidato del centrosinistra, con il sostegno al secondo turno anche del Movimento 5 Stelle, sul candidato del centrodestra Vincenzo Zaccheo, e quando la festa in piazza ormai è finita, è il momento di un’analisi più lucida dell’esito del ballottaggio. Un ballottaggio a cui Coletta arrivava non favorito, distanziato di quasi 13 punti percentuali e con circa 8mila voti da recuperare. Alla fine le urne hanno detto che il sindaco uscente è stato confermato con 30.293 voti, mentre Zaccheo ha ottenuto il 45,1% e 24.888 preferenze.

Festa per la rielezione di Coletta in piazza del Quadrato con Bonafoni e D'Amato

“Le sensazioni erano buone - ha detto Coletta nella sala stampa -. Questo risultato ha dimostrato che il ballottaggio è tutta un’altra partita. Avevo la sensazione che Latina avrebbe avuto la capacità di scegliere tra due persone; esaurito il filtro del primo turno con il discorso dei consiglieri che condizionava in qualche modo le decisioni, giorno dopo giorno ho capito che i cittadini avrebbero scelto me e i valori che in questi cinque anni ho saputo affermare. E credo che la riaffermazione della legalità e dell’onestà, e anche alcuni comportamenti che sono stati tenuti in questa campagna elettorale, in qualche modo abbiano pesato. C’è stata una parte del centrodestra - ha aggiunto il sindaco di Latina - che non si è riconosciuta nella scelta del candidato e che alla fine ha votato me ed è quel centrodestra con cui adesso si dialogherà per mettere le basi per un governo che sappia guardare al futuro della città. Credo che Latina abbia scelto la continuità di una persona che ha messo a disposizione valori come il bene comune con al centro la persona. E dico grazie a Latina tutta che ha guardato al presente e al futuro dei propri figli”.

Coletta confermato sindaco: le prime parole in Comune

Ed è una vittoria forse inaspettata quella ottenuta dal sindaco Coletta, diversa sicuramente da quella, altrettanto inaspettata, che lo ha poi portato cinque anni fa per la prima volta alla guida della città. “La prima vittoria era inattesa da subito anche se io ci avevo creduto. Quel ballottaggio era nato forse sull’onda di una spinta arrivata dal primo turno. Adesso abbiamo affrontato una coalizione di tre partiti che cinque anni fa aveva gareggiato separatamente e questa forse è stata la sfida più difficile. C’è stato il tentativo di un certo sistema della politica di riappropriarsi della città. Questa finale era fondamentale ed ero convinto che Latina avrebbe scelto così”.

Ballottaggio a Latina: la piazza esulta per Coletta

Resta comunque il tema della governabilità dal momento che l’esito del primo turno con le forze del centrodestra che hanno ottenuto oltre il 53% delle preferenze assegna la maggioranza del Consiglio comunale proprio al centrodestra con le liste a sostegno di Coletta che di fatto in Aula si trovano in minoranza. “Questo tema è stato usato anche dal centrodestra come strategia elettorale che peraltro non ha consentito neanche di fare un confronto davanti alla città fra i due contendenti. In questi cinque anni abbiamo fatto un lavoro duro e pesante che forse dovevamo comunicare meglio; abbiamo risanato economicamente, e dal punto di vista morale, l’Ente commettendo sicuramente anche degli errori. Ora dopo questa fase di bonifica e di semina, c’è una nuova fase importante in cui arriveranno tanti fondi e serve progettualità, la stessa che noi abbiamo già messo in campo.

Ora c’è bisogno del senso di responsabilità di tutte le forze politiche anche di quel centrodestra che secondo me è disponibile a sedersi ad un tavolo e a ragionare insieme - ha detto ancora Coletta -. Abbiamo degli esempi come il Governo centrale e quello regionale. Questo è un momento in cui la città ha bisogno di certezza, sicurezza, competenza, esperienza e delle migliori forze. Io mi metto a disposizione perché Latina ha scelto la persona che vuole che la guidi nei prossimi anni, ed io in virtù anche dell’esperienza acquisita mi sento di poter essere il garante di questo equilibrio. Quindi da domani ci si siede al tavolo mettendo tutti senso di responsabilità e competenze. Latina ha rischiato di finire sul versante delle solite vecchie storie che oggi forse hanno trovato la parola fine e io confido nella disponibilità del centrodestra. Ma permettetemi anche di ringraziare tutti coloro che hanno fatto parte della mia coalizione, Pd, Psi, M5S, Italia Viva e Articolo Uno, al fianco di quella frazione civica che costituisce un esempio a livello nazionale”.

Senza dimenticare i giovani che sono stati una componente importante nella vittoria di Coletta. “Dedico questa vittoria ai giovani che hanno ottenuto risultati importanti anche come candidati consiglieri. Latina ha bisogno di guardare al futuro e offrire opportunità ai giovani. E da loro io voglio ripartire; loro mi sono stati di grandissimo aiuto in questi 15 giorni e hanno colto a pieno il messaggio che in questi cinque anni abbiamo voluto lanciare e che vogliamo ribadire in questa nuova fase, quella dello sviluppo”.

Dopo la festa e la gioia per la vittoria ora c’è tanto da lavorare e lo sa bene il sindaco Coletta che ha chiaro i prossimi obiettivi. “Ora conclusa questa campagna elettorale che è stata molto pesante, la prima cosa che farò sarà quella di incontrare le varie forze politiche e mettere sul tavolo i valori, progetti e obiettivi. Sono sicuro ci sia la disponibilità delle forze in Consiglio per trovare sinergie per i progetti della città. Per questo secondo tempo la città  diventerà un cantiere, perché ci sono già tanti progetti che troveranno la loro realizzazione”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coletta confermato sindaco: “Latina guarda al futuro. Pronto a dialogare con tutte le forze in Consiglio”

LatinaToday è in caricamento