Comune, stanziati i finanziamenti per il dormitorio di Latina

L'annuncio dei fondi da destinare al centro di accoglienza notturno arriva dall'assessore ai Servizi Sociali Fanti: "Una risposta concreta alle esigenze delle fasce sociali più deboli"

Patrizia Fanti, assessore ai Servizi Sociali del Comune di Latina

Il dormitorio di Latina, vedrà arrivare dei fondi di finanziamento dal Comune di Latina. Ad annunciarlo questa mattina l’assessore ai Servizi Sociali, Patrizia Fanti.

In variazione del piano di bilancio, infatti, sono state individuate le somme di denaro che saranno destinate al centro di accoglienza notturno di Latina e che saranno finalizzate in particolar modo all’acquisto degli arredi e delle attrezzature necessarie per il buon funzionamento della struttura.

Finalmente sembra essere stata trovata una soluzione per l’annoso problema dei senzatetto che da anni affligge la città di Latina. Va ricordato che il dormitorio di via Cellini, offre per 365 giorni l’anno un servizio di assistenza no stop a circa 25 persone per notte che si trovano in una condizione di emergenza abitativa e che sono in cerca di rifiuto. Il centro offre loro – dando priorità ad anziani, invalidi e donne con minori – la possibilità di trovare, anche se temporaneamente, un posto caldo dove stare, un letto e del cibo, un luogo dove curare la propria igiene personale e dove, soprattutto, ricevere assistenza e sostegno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una risposta concreta alle esigenze delle fasce sociali più deboli della nostra città - commenta l’assessore ai servizi sociali del Comune di Latina, Patrizia Fanti - particolarmente colpita da questa crisi economica che ha portato alla perdita di numerosi posti di lavoro e alla nascita di nuove forme di povertà non solo tra gli stranieri; persone apparentemente “normali” che si ritrovano, da un giorno all’altro, a dover fare i conti con un licenziamento o un serio problema di salute, che non riescono a pagare i debiti o le bollette e sempre più spesso hanno bisogno di un alloggio. Ancora una volta il Comune di Latina, che da sempre ha fatto della solidarietà e dell’accoglienza i suoi punti di forza, ha dimostrato attenzione nei confronti della comunità locale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: salgono a 549 i casi in provincia. Nel Lazio 20 positivi in più, i dati di tutte le Asl

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

Torna su
LatinaToday è in caricamento