rotate-mobile
Politica Centro / Piazza del Popolo

Bufera in Comune, Di Giorgi pronto a lasciare la poltrona di sindaco

L'annuncio ai capigruppo. Il primo cittadino si sente tradito da alcuni componenti del Pdl regionale che starebbero facendo pressioni per un suo allontanamento dalla Pisana

La notizia è di quelle che potrebbero innescare una bomba. Giovanni Di Giorgi sarebbe pronto a lasciare la propria carica di sindaco di Latina. La notizia si è diffusa nella tarda serata di ieri e arriva in seguito al rinvio della discussione da parte del consiglio regionale dell'incompatibilità del primo cittadino.

Ma sarebbero certi i suoi fondamenti; è stato lo stesso Giovanni di Giorgi a comunicare ai capigruppo dei partiti, che ha riunito ieri in Comune, la volontà di lasciare la guida del governo del capoluogo. Insomma, dopo mesi di polemiche, di ricorsi, di accuse e risposte la vicenda del doppio incarico del sindaco potrebbe prendere una piega che nessuno si aspettava.

All’indomani delle elezioni dello scorso 15 e 16 maggio Di Giorgi aveva annunciato di voler rinunciare alla carica di consigliere regionale ma di voler aspettare l’esito del ricorso al Tar avanzato da Claudio Moscardelli. E ora, deluso e sentitosi tradito dagli quegli stessi componenti del Pdl regionale che lo avevano convinto a candidarsi alle amministrative, sarebbe pronto a mollare tutto e abbandonare la poltrona di primo cittadino.

Pare infatti che proprio alcuni componenti del Pdl della Regione starebbero facendo pressione per un suo allontanamento dalla carica ricoperta alla Pisana, e il rinvio del consiglio di mercoledì ha definitivamente fatto saltare i nervi a Di Giorgi, anche alla luce di quel ricorso al Tar che potrebbe annullare il voto di maggio.

Ora non ci resta che attendere per vedere cosa accadrà nei prossimi giorni

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera in Comune, Di Giorgi pronto a lasciare la poltrona di sindaco

LatinaToday è in caricamento