Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Concessioni balneari, tavolo tecnico a Palazzo Chigi per la mappatura delle spiagge

Il consigliere regionale della Lega Tripodi plaude all’iniziativa: “Una linea politica che ha l'obiettivo di tutelare le piccole e medie imprese italiane al fine di dimostrare che le spiagge italiane non sono una risorsa scarsa”

È stato istituito stato presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, Dipartimento per il coordinamento amministrativo, il tavolo tecnico consultivo sulle concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali.

A renderlo noto nei giorni scorsi lo stesso Palazzo Chigi che, ha spiegato, "il tavolo, acquisiti i dati relativi a tutti i rapporti concessori in essere delle aree demaniali marittime, lacuali e fluviali, definisce i criteri tecnici per la determinazione della sussistenza della scarsità della risorsa naturale disponibile, tenuto conto sia del dato complessivo nazionale sia di quello disaggregato a livello regionale e della rilevanza economica transfrontaliera”. 

A presiedere il tavolo è il Capo del Dipartimento ed è composto da due rappresentanti tecnici per ciascuno dei seguenti ministeri: Infrastrutture e trasporti, Economia e finanze, Imprese e made in Italy, Ambiente e sicurezza energetica, Turismo, Protezione civile e politiche del mare, Affari regionali e le autonomie, Affari europei. Ne faranno parte anche un rappresentante delle Regioni e i rappresentanti delle associazioni di categoria. Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, ha nominato Paolo Ripamonti come consigliere per il coordinamento delle attività di ricognizione e rilevazione delle concessioni demaniali marittime. "Le attività di ricognizione - ha precisato il Mit - sono svolte dal ministero e dalle capitanerie di porto, secondo quanto previsto dalla legge per la concorrenza approvata lo scorso anno".

Un plauso per l’istituzione del tavolo tecnico è arrivato anche dal consigliere regionale della Lega, e presidente della Commissione Lavoro, Angelo Tripodi. 

“Il consigliere del Mit, Paolo Ripamonti, si occuperà di mappare le spiagge italiane, tra cui la costa laziale. Una linea politica che ha l'obiettivo di tutelare le piccole e medie imprese italiane al fine di dimostrare che le spiagge italiane non sono una risorsa scarsa - ha commentato Tripodi -. Una strada positiva, indicata anche dall'ex ministro al Turismo Gian Marco Centinaio, che porterà ad una soluzione positiva per i balneari del Lazio, su cui la Lega ha garantito il massimo impegno e la salvaguardia del nostro patrimonio imprenditoriale’’. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concessioni balneari, tavolo tecnico a Palazzo Chigi per la mappatura delle spiagge
LatinaToday è in caricamento