rotate-mobile
Politica

Contratti di fiume e aree marine protette, dalla Regione stanziati 133 mila euro

In arrivo risorse per la tutela e la salvaguardia del territorio

133 mila euro per difendere fiumi, laghi e le coste della regione. La giunta regionale del Lazio ha approvato una delibera che stanzia nuove risorse per il piano di monitoraggio e l’attuazione dei Contratti di fiume, già sottoscritti dalla Pisana, e per i processi di Area marina protetta dell’ente regionale Romanatura, ovvero l’area marina delle Secche di Tor Paterno, e del comune di Ventotene, che ha la competenza sull’area marina di Ventotene Santo Stefano. I fondi verranno utilizzati per tutelare il patrimonio naturalistico della regione, prevedendo anche iniziative tese a sensibilizzare la popolazione al rispetto di questi luoghi.

I Contratti di fiume

I Contratti di fiume, comprensivi di quelli di lago, di costa, di foce, sono accordi volontari che coinvolgono enti, associazioni e privati di un territorio. Questi contribuiscono ad individuare un programma d’azione condiviso, finalizzato ad affrontare le problematiche ambientali di un bacino fluviale, secondo una logica integrata e multidisciplinare. In questo modo si studiano e propongono strategie, iniziative ed interventi per tutelare l’ambiente e promuovere una cultura della preservazione dei luoghi.

I Contratti di Area marina protetta

Il contratto di area marina protetta rappresenta un accordo tra enti ed attori locali, teso a monitorare e rafforzare le pratiche di tutela e conservazione della biodiversità. Si prevedono azioni di mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici, anche tramite lo sviluppo di pratiche economiche sostenibili. Sono previsti anche eventi dedicati ai più giovani, per promuovere attività di educazione e sensibilizzazione ambientale. Attenzione anche all’inquinamento, con un costante monitoraggio delle acque alla ricerca di litter e microplastiche.

“Siamo orgogliosi di essere tra le prime regioni che hanno deciso di puntare su questi strumenti partecipativi per tutelare e valorizzare l’ambiente – scrive, in una nota, Cristiana Avenali, responsabile dei Contratti di Fiume della Regione Lazio - coinvolgendo comuni, enti parco, associazioni, società e cittadini che vogliono collaborare nel prendersi cura del territorio e delle nostre straordinarie risorse ambientali con azioni concrete”.

I contratti finanziati

I 10 processi giunti alla sottoscrizione dei Contratti che saranno finanziati sono: Contratti di Fiume dell’Aniene, del Tevere da Castel Giubileo alla foce, della Media Valle del Tevere, del fiume Paglia, del fiume Ufente, i Contratti di costa dell’Agro Pontino e della Riviera di Ulisse e foce del fiume Garigliano. Ci sono poi i Contratti del lago di Bracciano e del lago di Bolsena, del fiume Marta e della costa tirrenica antistante Tarquinia e per il Contratto di fiume, costa e paesaggio Arrone, per i quali sono stati previsti finanziamenti per 50.000 euro complessivi. I due processi per la firma del Contratto di Area Marina Protetta riguardano le Secche di Tor Paterno e l’Area Marina Protetta di Ventotene Santo Stefano.

“Dopo la sottoscrizione dei contratti e la grande partecipazione, non ci fermiamo, continuando a cercare ulteriori risorse  – riprende la Avenali – continuiamo poi a sostenere quello che è un nostro fiore all’occhiello e cioè il processo dei contratti di Area Marina Protetta, che ci vede come prima regione in campo nel panorama nazionale.”  Per la Avenali, si tratta di passi importanti “che ci permettono di garantire l’efficacia e la continuità delle azioni, nonché di monitorare il raggiungimento dei risultati. Andiamo avanti su questa strada per una corretta gestione delle risorse idriche e la valorizzazione dei territori, salvaguardandoli dal rischio idraulico e contribuendo allo sviluppo locale.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contratti di fiume e aree marine protette, dalla Regione stanziati 133 mila euro

LatinaToday è in caricamento