rotate-mobile
Politica

Contratto di costa dell’agro pontino e Contratto del fiume Ufente: arriva la firma in Provincia

Si tratta di due strumenti per la tutela e valorizzazione delle risorse idriche del territorio. Soddisfatto il presidente Stefanelli

Sono stati sottoscritti nella mattinata di oggi in Provincia a Latina il Contratto di costa dell’agro pontino e il Contratto di Fiume Ufente finalizzati entrambi alla valorizzazione e allo sviluppo di due importanti aree idrografiche del territorio pontino.

Alla firma erano presenti oltre alla Provincia i rappresentanti dei Comuni di Latina, Terracina, San Felice Circeo, Sezze, l’Ente Parco nazionale del Circeo, il Consorzio di Bonifica dell’Agro Pontino e i rappresentanti di enti e associazioni che hanno aderito.

Il Contratto di costa è uno dei 19 progetti che hanno ottenuto il finanziamento regionale del quale la Provincia di Latina è ente capofila; hanno poi aderito i Comuni di Latina, Sabaudia, San Felice Circeo, Terracina, Sezze, Sermoneta, l’Ente Parco nazionale del Circeo, il Consorzio di bonifica dell’agro pontino, Acqualatina, la Camera di commercio di Latina e Unindustria oltre a numerose rappresentanze di associazioni del territorio. "Il Contratto, al quale è stato concesso un finanziamento di 20mila euro - spiegano da via Costa -, si è classificato terzo nella graduatoria regionale e rappresenta uno strumento di programmazione strategica integrata per la gestione delle aree costiere in grado di promuovere la riqualificazione ambientale e paesaggistica del nostro territorio e riguarda l’ambito territoriale del bacino idrografico di Rio Martino, compresi i territori che si trovano tra la costa e i fiumi Sisto e Astura". Un territorio che corrisponde amministrativamente ai Comuni di Latina, Sabaudia, San Felice Circeo e per una piccola parte Terracina, per una estensione totale di circa 440 chilometri quadrati.

L’ambito territoriale del Contratto di Fiume Ufente riguarda invece il bacino idrografico del fiume Ufente che dalle sorgenti Sardellane, alla base del versante sud-occidentale di Colle Quartana, scorre lungo la Pianura Pontina fino a confluire nel Canale Portatore a Ponte Maggiore. Tale bacino individua un’area di 189 chilometri quadrati, delimitata dai Monti Lepini, a nord-est, dal Fiume Amaseno ad est e sud-est, dal Canale Linea Pio ad ovest e sud-ovest.  Tale area corrisponde ai Comuni di Bassiano, Sezze, Priverno, Pontinia, Terracina.

“Attraverso questi due contratti – commenta il presidente della provincia Gerardo Stefanelli – potremo attuare una serie di politiche finalizzate alla tutela ambientale della nostra costa e dei corsi d’acqua e alla loro messa in sicurezza agevolando quindi tutte le attività che sono legate alle risorse idriche”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contratto di costa dell’agro pontino e Contratto del fiume Ufente: arriva la firma in Provincia

LatinaToday è in caricamento