Politica

Servizi Sociali, ritiro della delega all’assessore Fanti in Consiglio

Discussa il prossimo 16 maggio la mozione presentata dal Pd, Il Patto e Si per Latina. Arsenico, Iva sulla Tia e il palasport gli altri temi. Commemorazione Finestra ad inizio seduta

Dopo quello di giovedì scorso, altro Consiglio comunale scottante quello indetto per 16 maggio prossimo.

Tra i vari temi dibattuti, come anche nella scorsa seduta, le azioni da porre in essere contro le ludopatie, la questione del palazzetto dello sport, la richiesta di riduzioni e sconto per le utenze colpite dall’arsenico nell’acqua, e di nuovo la restituzione dell’Iva sulla Tia per le annualità 200672009.

Ma sicuramente la questione più delicata che sarà discussa in aula mercoledì prossimo riguarda la mozione presentata dai gruppi consigliari del Pd, de Il Patto e di Si per La Latina con la quale si chiede al sindaco Di Giorgi di ritirare la delega dei Servizi Sociali all’assessore Fanti.

Una richiesta che era stata già avanzata nei giorni dell’emergenza senzatetto quando, all’indomani della chiusura del dormitorio provvisorio adibito all’interno del Consorzio agrario, un gruppo di senzatetto per due notti di fila aveva dormito sotto i portici del palazzo comunale, fino alla decisione dello stesso primo cittadino di aprire le porte del centro definitivo di via Aspromonte.

Per ora non resta che attendere mercoledì prossimo; l'Udc nei giorni scorsi ha fatto fronte comune dicendosi compatto a sostegno dell'assessore Patrizia Fanti, ora vedremo cosa accadrà in consiglio il 16 maggio.

AJMONE FINESTRA - Ad inizio della seduta, alle ore 10,00, ci sarà la solenne commemorazione dell’ex sindaco Ajmone Finestra, di recente scomparso, alle presenza della famiglia del primo cittadino di Latina dal 1993 al 2002.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi Sociali, ritiro della delega all’assessore Fanti in Consiglio

LatinaToday è in caricamento