Cori, rifiuti: "Più inquini più paghi". Anche il paese lepino punta al "plastic free"

Richiesta di finanziamento per 270.000,00 euro alla Provincia da investire nel potenziamento della raccolta differenziata e riutilizzo dei rifiuti urbani

Foto di Aldina Vitelli

Dopo il premio Comune Riciclone 2017 con il 72% di raccolta differenziata; dopo l’aumento al 76% della raccolta differenziata nel 2018 e la riduzione dell’11% della tariffa Tari 2019, l’amministrazione comunale di Cori ha altri due importanti obiettivi sul tema ell'ambiente. Il primo riguarda la Tarip (tariffa puntuale), in merito alla quale l’intenzione è quella di introdurre un metodo di raccolta dei rifiuti e di tariffazione che permetta di far pagare di più chi inquina di più.

La Giunta ha già approvato un progetto per partecipare al bando della Provincia di Latina finalizzato alla ripartizione di risorse regionali destinate al potenziamento della raccolta differenziata e al riutilizzo dei rifiuti urbani. L’ente lepinoha inoltrato una richiesta di finanziamento che supera i 270.000 euro, da investire nell’acquisto di un software gestionale della tariffazione puntuale e di un sistema di ricognizione digitale dei civici per migliorare l’attività di vigilanza e verifica sull’utenza, oltre che per incrementare il parco attrezzature.

L’altro obiettivo è quello di fare di Cori un “Comune plastic free”. Se ne parlerà nell’incontro con la cittadinanza fissato per sabato 8 Giugno alle 11:30 presso i giardini di piazza Signina. La comunità sarà invitata a prendere parte all’individuazione delle misure più idonee ad eliminare il consumo di plastica (posate, stoviglie ecc.), sostituendola con materiali biodegradabili e compostabili. A cominciare dalle manifestazioni pubbliche, per estendere progressivamente le buone prassi a case, luoghi di ritrovo, attività produttive e commerciali, attraverso la sensibilizzazione di famiglie, associazioni ed operatori economici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Un’idea che non vuole essere imposta, ma condivisa con tutti i cittadini – spiegano il Sindaco di Cori Mauro De Lillis e l’assessore all’Ambiente Luca Zampi - crediamo che le Istituzioni debbano essere le prime a dare il buon esempio, ma ogni persona che vive o visita la nostra città deve fare la sua parte nella salvaguardia dell’ambiente e del territorio, per rendere migliore se stessa e dare un contributo a favore delle generazioni future e del mondo in cui viviamo”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus: altri 49 contagi in provincia. I numeri più alti a Latina, Cisterna ed Aprilia

  • Coronavirus, 543 casi nel Lazio su 15.500 tamponi effettuati in 24 ore. Cinque morti, 112 guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento