Comune Cisterna, Danilo Martelli eletto nuovo presidente del Consiglio

La nomina durante l’ultima seduta; discusso anche il progetto di accorpamento dei comuni di Anzio, Nettuno e Velletri per scongiurare la soppressione della provincia di Latina

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

E’ Danilo Martelli, primo degli eletti nell’ultima tornata elettorale nonché capogruppo consiliare della PDL, il nuovo presidente del Consiglio Comunale di Cisterna di Latina.

È questo l’esito della votazione avvenuta nel corso della riunione della massima assise svolta ieri. Ad aprire i lavori è stato il Vice Presidente Alberto Scaini che ha verificato la presenza del numero legale (26 consiglieri in aula) ed accolto gli interventi di rito.

Tra questi la mozione del consigliere Antonio Longo (Udc) per sostenere un progetto di accorpamento dei comuni di Anzio, Nettuno e Velletri con l’attuale provincia di Latina così da superare i 2.500 chilometri di estensione e scongiurare la cancellazione della provincia pontina con tutti i disagi conseguenti soprattutto in termini di servizi.

Il consigliere Gerardo Melchionna (Pd) invece ha sollecitato l’incremento del numero dei tecnici comunali impegnati nel rilascio dei permessi a costruire poiché insufficienti a seguito dell’approvazione del piano casa e dei nuclei abusivi con conseguenti ritardi e mancati incassi in favore del Comune. Merolla h annunciato che entro settembre si provvederà a quanto richiesto sulla base di un esame già avviato dei carichi di lavoro e ridistribuzione sul personale interno.

Il consigliere Gianni Isacco (Pd) ha chiesto chiarimenti sul futuro dei lavoratori della cooperativa Luminosa che ha visto scadere il contratto di gestione dei parcheggi a pagamento.

Il sindaco ha chiarito che, dopo il rinnovo del 2009, l’incarico alla Luminosa è scaduto lo scorso 13 luglio e che, in base alle recenti normative, deve essere indetta una gara d’appalto. Nella delibera tuttavia sono espressamente previste forme di tutela dei lavoratori che dovranno essere reimpiegati nel servizio ed inoltre individuate nuove aree adibite a parcheggio con colonnina così da incrementare le entrate del gestore.

Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, si è quindi passati alla nomina del presidente del Consiglio Comunale. I candidati espressi dalla maggioranza sono stati Danilo Martelli e Alessandro Capasso, mentre Geraldo Melchionna dall’opposizione. A seguito dello spoglio della votazione a scrutinio segreto, Martelli ha ottenuto 16 voti, seguito da Capasso (9 voti) e Melchionna (3 voti).

Ringrazio il Consiglio comunale – ha dichiarato il neo presidente Danilo Martelli nel suo intervento – per l’importante incarico che mi è stato affidato. Mi adopererò immediatamente a ripristinare la composizione delle Commissione consiliari in base al nuovo assetto ed a stabilire un calendario di incontri periodici con la Conferenza dei Capigruppo consiliare. Si terranno più Consigli comunali e tutti lavoreranno con ordine e costanza nonché per competenza ed autonomia esercitando il proprio ruolo fino alla fine della legislatura verso il raggiungimento dei punti programmatici”.

I lavori del Consiglio sono proseguiti con l’approvazione (20 voti favorevoli) dell’analisi del territorio circa i lavori di ampliamento della scuola di Isolabella necessari per usufruire del finanziamento regionale per la costruzione di una palestra, della messa in sicurezza dell’intero plesso e sistemazione delle aree esterne.

Apportata la modifica al Regolamento sul Funzionamento del Consiglio Comunale così che d’ora in avanti le convocazioni dei Consigli e delle Commissioni avverranno a mezzo di posta elettronica certificata anziché per messo comunale.

Approvata anche la concessione all’ENEL di un’area nel quartiere San Valentino per la realizzazione di una cabina elettrica per una riorganizzazione della trasformazione e fornitura di energia elettrica.

Infine approvata (17 voti favorevoli) la delega delle funzioni di comune capofila a Latina e di legale rappresentante al suo sindaco per la creazione, secondo decreto ministeriale, di un ambito territoriale coincidente con la provincia di Latina per il servizio di distribuzione del gas naturale.

“Non posso che augurare al neo eletto presidente del Consiglio Comunale Danilo Martelli un buon lavoro – ha commentato il sindaco Antonello Merolla a margine della seduta –. Condivido quanto da lui detto nella sua dichiarazione in aula e soprattutto il suo intento di voler ricondurre l’azione del Consiglio comunale all’interno delle Commissioni Consiliari e della Conferenza dei Capigruppo. Questo sicuramente permetterà di avere ancor più la massima condivisione dei progetti e delle risoluzioni alle problematiche così da far crescere la nostra città”.

Torna su
LatinaToday è in caricamento