rotate-mobile
Politica Borgo Podgora

Mancanza di sicurezza e degrado, Lbc: “Borgo Podgora abbandonato a se stesso”

Diverse le criticità evidenziate dai residenti: “Disservizi per l’acqua, erba alta, sporcizia e voragini”. I consiglieri di Latina Bene Comune: “Ci saremo aspettati più attenzione da un’amministrazione che sui borghi ha puntato moltissimo”

“Un borgo abbandonato”: a parlare sono i consiglieri di Latina Bene Comune in riferimento a Borgo Podgora. All’inizio del mese Damiano Coletta, Floriana Coletta e Dario Bellini avevano incontrato i residenti di piazza Edison raccogliendo il loro grido di allarme per i problemi di mancata sicurezza e degrado del quartiere. “Ora la situazione non è migliorata e il degrado riguarda l’intero borgo, abbandonato a se stesso”.

“In questi ultimi otto giorni è peggiorato il dramma dell’acqua – spiega Silvia Frison, esponente di Lbc – e siamo rimasti anche 20 ore consecutive senza acqua, dalle 11 del mattino fino alle 6,30 del mattino successivo. Ma oltre a questo la sensazione è quella di un abbandono totale. Tra pochi giorni è in programma la festa del borgo e c’è erba alta ovunque, foglie sui marciapiedi come se fosse autunno, sporcizia. I polloni che hanno letteralmente invaso i marciapiedi del centro sono stati tagliati dai titolari degli esercizi commerciali, ormai esasperati dalle condizioni in cui si è costretti a vivere e lavorare. Alcune voragini che si erano aperte vicino al campo sportivo sono state coperte alla buona e tra poco rischiano di riaprirsi. Un tombino scoperto sul marciapiede di via Montello, neanche segnalato, rischia di creare pericolo per chi cammina e possiamo solo augurarci che con la festa del borgo nessuno si faccia male. Abbiamo già segnalato la situazione più volte e chiediamo da parte dell’amministrazione maggiore attenzione al nostro borgo”.

Resta inoltre il problema di piazza Edison, un’area edificata e abitata da decine di famiglie in cui mancano però tutte le opere primarie di urbanizzazione, dall’asfaltatura all’illuminazione fino allo smaltimento delle acque meteoriche. Oltre 200 residenti avevano già firmato una lettera che era stata inviata al commissario prefettizio Carmine Valente, ma senza ottenere alcuna risposta. I consiglieri di Lbc, come già fatto nei giorni scorsi, hanno ribadito l’impegno a portare subito all’attenzione dell’amministrazione la questione dei Ppe, che vanno riavviati velocemente, con i necessari passaggi in commissione e in Regione, anche per risolvere le criticità dei quartieri e di intere aree del territorio. “Ci saremmo però aspettati maggiore attenzione – spiegano ancora Damiano Coletta, Floriana Coletta, Dario Bellini e Loretta Isotton – da parte di un’amministrazione che sui borghi ha puntato moltissimo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancanza di sicurezza e degrado, Lbc: “Borgo Podgora abbandonato a se stesso”

LatinaToday è in caricamento