menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(fonte foto comune.latina.it)

(fonte foto comune.latina.it)

Comune di Latina, Eugenio Lendaro si dimette dalla carica di consigliere

La decisione “per sopraggiunti impegni legati alla propria attività professionali”. Sindaco Coletta: “Un ulteriore testimonianza della serietà con cui stiamo affrontando questo mandato”

Eugenio Lendaro ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di consigliere comunale. L’anuncio ufficiale nella giornata di oggi da parte dell’Amministrazione. 

La decisione di Lendaro, eletto nel giugno del 2016 nella lista Latina Rinasce, “arriva dopo un’attenta riflessione per sopraggiunti impegni legati alla propria attività professionale che gli impediscono di proseguire nel lavoro per la città”. 

“E’ stata una decisione lunga e travagliata che ho valutato nel corso degli ultimi mesi. La scelta – spiega Lendaro - nasce dall’impossibilità di seguire in maniera seria e costante l’impegno da consigliere. Già nel mese di aprile ho dato le dimissioni da Presidente della commissione Città Internazionale e Programmazione europea, Politiche giovanili, Università, Innovazione e Ricerca per motivi legati ad un nuovo assetto lavorativo: più precisamente il ricercatore post-dottorale che seguiva tutto il lavoro all’interno del laboratorio che coordino è stato assunto presso una multinazionale e mi sono trovato a dover gestire un carico di lavoro aggiuntivo ai miei impegni didattici e clinici. Da quella data ad oggi ho cercato di riorganizzare la mia attività, ma inutilmente. Mi sono per questo visto costretto, anche per serietà verso l’Amministrazione, a lasciare in maniera definitiva l’incarico di consigliere. E’ stato un percorso formativo interessante ed impegnativo – conclude l’ex consigliere - che sicuramente continuerà in futuro con il mio apporto esterno”.   

Dispiace perdere un ottimo elemento – commenta il sindaco Damiano Coletta -  ma rispettiamo questa scelta che Eugenio mi ha anticipato diversi mesi fa manifestandomi la sua difficoltà a seguire l’attività consiliare così come avrebbe voluto. Un ulteriore testimonianza della serietà con cui stiamo affrontando questo mandato. Eugenio, e Tassi prima di lui, hanno rinunciato all’incarico nel momento in cui si sono resi conto di non riuscire a conciliare l’attività professionale con gli impegni amministrativi: lo ritengo un gesto di grande rispetto verso i cittadini, a dimostrazione che il loro lavoro non perseguiva obiettivi o interessi personali». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento