Politica

Doppio incarico di Di Giorgi, Idv chiama in causa il ministro Fornero

L'intervento dei Pappacena e Pedica a sostegno di Lilli D'Ottavi la prima non eletta nel Pdl alle regionali: "Sono passate oltre 2 settimane dalla pronuncia del Tar eppure nulla si muove"

A quasi tre settimana dal pronunciamento del Tar che ha giudicato infondato il ricorso del candidato sindaco Caludio Moscardelli che chiedeva di fare luce sui punti oscuri delle amministrative dello scorso 15 e 16 maggio e a pochi giorni dalla respinta anche del ricorso di Lilli D’Ottavi, la prima non eletta nel Pdl alle elzioni regionali, da parte del Tribunale di Roma, l’Idv prende la parola sul caso del doppio incarico del sindaco di Latina e consigliere regionale Giovanni Di Giorgi, chiamando direttamente in causa anche il ministro Elsa Fornero.

"Sono passati nove mesi dalla proclamazione degli eletti e oltre due settimane dalla pronuncia del Tar, eppure nulla si muove - dichiarano con una nota congiunta Valentina Pappacena, presidente dell'associazione 'Valore Donna', e il senatore dell'Idv Stefano Pedica -. Il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, fa finta di niente, mantenendo il doppio incarico di primo cittadino della seconda città del Lazio e di consigliere regionale. Siamo dinanzi ad un attentato alla legalità e alla legge - proseguono - quella legge che poi si pretende sia rispettata da tutti gli altri cittadini non appartenenti 'alla casta".

A novembre la Regione Lazio aveva deciso di sospendere la decadenza di Di Giorgi da consigliere; “uno schiaffo allo Stato di diritto e alla democrazia – lo definiscono Pedica e Pappacena -. Permane dunque l'incompatibilità tra le cariche stabilita dalla legge, con la Regione che ha preferito anteporre l'opportunismo partitico alle norme. Fermo restando che sono in corso diversi contenziosi nelle sedi giudiziarie competenti, riteniamo necessario sollevare il caso politico anche al governo Monti".

"L'atto di illegalità che si sta consumando penalizza con ogni evidenza una donna, Lilly D'Ottavi, l'esponente Pdl che dovrebbe subentrare all'onorevole Di Giorgi in Regione - aggiungono -. Chiediamo dunque al ministro Elsa Fornero, nella sua veste di ministro alle Pari Opportunità, di intervenire su una vicenda che sta assumendo contorni sempre più imbarazzanti per manifesta violazione della legalità, affinchè venga perlomeno salvaguardato il diritto della signora D'Ottavi a non essere discriminata e ad ottenere ciò che le spetta per legge".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppio incarico di Di Giorgi, Idv chiama in causa il ministro Fornero

LatinaToday è in caricamento