Elezioni, Giovani di Latina Bene Comune: “Una biblioteca più grande e attrezzata per i ragazzi”

Questo una delle proposte del gruppo dei Giovani di Lbc che hanno visitato la struttura di piazza del Popolo e parlato con i ragazzi: “Ampliare e attrezzare la biblioteca Aldo Manuzio perché diventi nodo centrale della rete delle biblioteche comunali”

L'ingresso della biblioteca comunale

Una biblioteca più grande e attrezzata per una città a misura di giovani: questo la proposta dei Giovani di Latina Bene Comune che puntano ad “ampliare e attrezzare la biblioteca Aldo Manuzio” per farne un “nodo centrale della rete delle biblioteche comunali”. 

“Una città che punta allo sviluppo e alla valorizzazione del capitale umano rappresentato dai molti giovani che la abitano – afferma Francesco Gagliardi della lista LBC Giovani - è una città che investe energie e risorse per garantire a tutti opportunità di formazione e crescita culturale”. 

Con quest’idea e alcune proposte da condividere con gli studenti, i ragazzi di LBC hanno visitato la biblioteca comunale nell’ambito della iniziativa “Gazebo Tour” raccogliendo proposte e richieste riguardo i servizi da valorizzare o integrare per garantire agli studenti di Latina la possibilità di accedere alle fonti di informazione, di avere spazi di approfondimento e di mettere in rete le conoscenze. 

“In questa prospettiva – spiega Danilo Gagliardi, cugino di Francesco, anche lui nella lista LBC Giovani - è forte la necessità di ottimizzare e riqualificare gli spazi e le strutture di proprietà pubblica, come le biblioteche comunali, per vivere al meglio la nostra città, cominciando a risolvere alcuni dei problemi presenti come il sovraffollamento della sede centrale della biblioteca comunale e la scarsa valorizzazione delle biblioteche periferiche (Borgo Sabotino, Latina Scalo, Q4)”.

Come primo intervento, i Giovani propongono la riorganizzazione degli spazi per un ampliamento della biblioteca comunale, perché diventi il nodo centrale della rete delle biblioteche comunali con sale attrezzate per eventi e conferenze, audiovisivi, esposizioni, sala studio per studenti. 

“Pensiamo sia necessario individuare tra gli immobili comunali – sottolineano Francesco e Danilo Gagliardi - nuovi spazi situati nei pressi delle biblioteche da dedicare a questi ed altri servizi per aumentarne la capacità ricettiva. Inoltre, il nostro sistema di biblioteche va potenziato e reso più efficiente, va dotato di un catalogo per la consultazione e la prenotazione libri e di Wi-Fi, strumenti ormai fondamentale per gli studenti di oggi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Andrebbe creata un’apposita sezione sul sito del Comune per informare sugli orari e sugli eventi organizzati in tutte le biblioteche, valorizzando al meglio le strutture dei quartieri Q4-Q5, di Borgo Sabotino e di Latina Scalo con presentazione di libri, corsi di lingua, incontri con associazioni. Questa è la città che vogliamo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

Torna su
LatinaToday è in caricamento