Elezioni, Calandrini sul Goretti: “Niente sogni a lungo termine ma soluzioni concrete”

L'intervento del candidato sindaco in tema di sanità e sull'ospedale di Latina con "croniche lacune di risorse tecnologiche ed umane. Fuggiamo dai facili proclami, meglio guardare al concreto ed individuare delle soluzioni facilmente e realizzabili"

Niente sogni a lungo termine ma pensiamo a soluzioni concrete ed immediate”: è il pensiero del candidato sindaco del centrodestra dopo la vittoria delle primarie del 13 aprile scorso, Nicola Calandrini, che interviene sul tema della sanità e in particolare sul Santa Maria Goretti, “un ospedale per il capoluogo e per i residenti dell’intera provincia con croniche lacune di risorse tecnologiche ed umane”. 

“Lasciamo stare i sogni e fuggiamo dai facili proclami: inutile avventurarsi in ottimistiche previsioni e programmi a lunghissima scadenza relativi a nuove strutture, meglio guardare al concreto ed individuare delle soluzioni facilmente e immediatamente realizzabili”. 

Secondo Calandrini non sarebbe impresa ardua potenziare il pronto soccorso, risparmiando file interminabili agli utenti e mettendo medici ed infermieri nelle condizioni di lavorare in maniera adeguata. 

Proprio sulle risorse umane e sul potenziamento tecnologico il candidato del centrodestra ha messo in evidenza le problematiche più ricorrenti: “Il Goretti può contare su altissime professionalità al suo interno; il personale medico, paramedico e amministrativo è quotidianamente al servizio di un bacino di mezzo milione di persone. Le difficoltà traggono origine però dalla mancanza di supporto politico, una pecca resa evidente dai direttori generali ormai avvistati come meteore di passaggio.

Serve quindi una gestione diversa che esalti certe professionalità e che garantisca investimenti importanti per elevare gli standard di qualità e sicurezza per i nostri cittadini e per il personale sanitario che presta servizio presso la struttura”.  

L’impegno “su tale fronte è garantito - conclude il candidato sindaco - dal fatto che sarà candidato come capolista di ‘Cuori Italiani’ il dottor Erminio Saralli, chirurgo generale attualmente in servizio attivo in qualità di responsabile del Day Surgery interdipartimentale. Si tratta di un professionista che conosce le problematiche perché le vive quotidianamente. Non a caso, nella precedente amministrazione, Saralli è stato consulente tecnico della conferenza dei sindaci per la stesura dell’ultimo atto sanitario aziendale”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento