Elezioni 2016, Calvi: “Latina come modello per il welfare nel Lazio e in Italia”

Uno degli obiettivi del candidato sindaco di Forza Italia: "Il sociale per noi non è uno slogan. Non è un punto su un programma elettorale. E' una tappa da raggiungere con il contributo di tutti"

“Latina deve diventare un modello per il welfare nel Lazio e in Italia”: questo l’obiettivo del candidato sindaco di Forza Italia a Latina, Alessandro Calvi.

Questo uno dei punti su cui si basa il suo programma elettorale e uno dei progetti che intende realizzare per “dare al Comune di Latina e alla città quel nuovo corso che si attende da troppo tempo”. 

Su come perseguire questi obiettivi, il candidato sindaco di Latina di Forza Italia è chiaro e diretto. "Il nostro programma – spiega Alessandro Calvi – prevede la realizzazione del progetto del “dopo di noi” dedicato alle persone con disabilità e alle loro famiglie con l’obiettivo di dare loro la certezza di un futuro fatto di servizi, di sostegno, partendo dalla definizione di un programma di interventi che possa accompagnarli ogni giorno nelle singole tappe della loro vita. 

Inoltre  abbiamo intenzione di realizzare un Centro Notturno, grazie ad un finanziamento di 50 mila euro in un anno messo a disposizione dalla Fondazione Roma-Terzo Settore, presso il centro Le Tamerici, che darà così respiro nel fine settimana a tutte le famiglie che hanno a carico figli con disabilità”. 

Ma queste - prosegue il candidato sindaco di Forza Italia - sono solo alcune priorità sulle quali mi auguro si possano trovare la massima convergenza e confronto con tutti coloro che intendano, con noi, concretamente dare un volto e una identità nuova a Latina. Il sociale per noi non è uno slogan. Non è un punto su un programma elettorale. E’ una tappa da raggiungere con il contributo di tutti.

Una buona amministrazione per essere tale deve partire da questo, devi misurarsi con la capacità di dare eguale dignità e pari diritti  a tutti partendo dalle persone più fragili, dalle persone con disabilità, al fine di incrementare il loro benessere e aumentare in maniera esponenziale la consapevolezza dei benefici che derivano dall'integrazione delle persone con esigenze specifiche in ogni aspetto della vita quotidiana”. 

Coinvolgere, supportare, integrare - conclude Calvi -: queste le parole chiave per poter migliorare la condizione di vita delle persone disabili e delle loro famiglie, spesso lasciate sole. E in un momento come questo, di grande crisi economica, è indispensabile fornire un sostegno concreto a chi si trova in una condizione di svantaggio”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento