menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni, Flavio Tosi a Latina per Chiarato. Presentato il programma del candidato sindaco

Circa mille persone ieri all’incontro per la presentazione del programma elettorale del candidato di Fare! “A Latina serve concretezza. Una città piena di risorse come questa non può restare nell’immobilismo” ha detto il sindaco di Verona

Più di mille persone ieri al ristorante Il Ritrovo per l’incontro con il candidato sindaco di Fare!, Gianni Chiarato, accompagnato dal primo cittadino di Verona e segretario del movimento, Flavio Tosi per presentare il programma elettorale. 

E sul palco Chiarato ha snocciolato alcuni dei punti più importanti del suo programma. 

“Chiusura coi fatti, com’è avvenuto a Verona diversi anni fa, del campo rom di Al Karama: lo avevamo già proposto in passato, ma la maggioranza, all'epoca, aveva furbescamente fatto mancare il numero legale. Cancellazione di Equitalia, a favore di un ente di riscossione locale, più umano e disponibile al dialogo. Centralità della famiglia, con l’introduzione dell’anzianità di residenza come elemento per l’assegnazione di case popolari e posti negli asili nido. E poi ancora maggiore attenzione ai giovani con la creazione di nuove opportunità di lavoro, e rispetto dell’ambiente, con l’eliminazione del deposito di scorie nucleari della centrale di Borgo Sabotino la chiusura immediata e la bonifica della discarica”. 

“Puntiamo a vincere - ha continuato Chiarato -. Non ci accontentiamo di un semplice buon risultato. Dobbiamo mettere mano a molti aspetti da tempo trascurati, come la sanità e l’esigenza di un nuovo ospedale cittadino secondo il progetto di finanza proposto da tempo ma di cui il Pd e la lista civica ad esso collegata stranamente non parlano”. 

Con il candidato sindaco sul palco anche il primo cittadino di Verona e segretario di Fare! Flavio Tosi, la senatrice Patrizia Bisinella e il deputato Roberto Caon.

“A Latina serve concretezza - ha aggiunto Tosi -. Una città piena di risorse come questa non può restare nell’immobilismo. Vanno favoriti gli investimenti con politiche mirate, c’è da dare respiro, ad esempio, a un comparto, quello agricolo, che ben sviluppato darebbe impulso a tutta l’economia della zona. La macchina amministrativa - ha proseguito  il sindaco di Verona - va sburocratizzata, vanno snellite tutte le procedure che oggi sono un bastone tra le ruote soprattutto degli imprenditori, sempre più penalizzati, e che invece dovrebbero essere messi subito nelle condizioni di creare lavoro e di conseguenza benessere”. 

“È proprio in ottica di un necessario processo di sburocratizzazione - ha concluso Alberto Panzarini, coordinatore di Latina di Fare! - che abbiamo pensato alla creazione di uno ‘sportello unico verde’ e alla nascita di una piattaforma logistica di ultima generazione sulle ceneri dell’intermodale di Latino Scalo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento