Pozzi Ginori, Svar, e Icos: CasaPound disegna la “mappa del degrado” di Latina

Azione nella notte, anche nella cittadella giudiziaria, da parte dei militanti di CasaPound che hanno affisso lo striscione con la frase "Basta Degrado" nei siti abbandonati. Un sopralluogo raccontato dal candidato sindaco Savastano

Ex Pozzi Ginori, ex Svar, ex Icos e anche la cittadella giudiziaria: sono i siti “visitati” nella notte dai militanti di CasaPound che hanno disegnato quella che loro stessi hanno definito la “mappa del degrado” del capoluogo potino. 

Striscioni, proprio con la frase “Basta Degrado”, sono stati affissi nella notte per denunciare la situazioni di alcuni plessi della città totalmente abbandonati. 

Un sopralluogo raccontato da Marco Savastano candidato sindaco di CasaPound. “Siamo entrati di persona all’interno della Pozzi Ginori, della Svar, dell’ex Icos e della cittadella giudiziaria, quello che abbiamo trovato e fotografato è degno di una favelas. Fanghi industriali, amianto, immigrati accampati nel più totale degrado tra strutture pericolanti e discariche a cielo aperto. 

Le urgenti bonifiche di cui questi siti hanno bisogno devono entrare in un più ampio programma di riqualificazione dei quartieri e delle strutture per cui già molti soldi sono stati spesi senza aver portato alcun risultato”. 

casapound_striscione_degrado_2 casapound_striscione_degrado_1

È vergognoso constatare continuamente come negli ultimi venti anni la politica di Latina sia stata un fallimento - prosegue il candidato sindaco di CasaPound -. Maggioranza e opposizione sono state nella migliore delle ipotesi incapaci e negligenti, oggi i loro esponenti si ripresentano alla guida della città, chi all’interno dei soliti partiti, chi mascherato da lista civica, pur avendo magari occupato poltrone e assessorati. 

L’invito che facciamo alla cittadinanza - conclude Savastano - è quello di guardare bene in faccia chi ha governato e nel segreto dell’urna farli piangere tutti. Essere l’unica alternativa per CasaPound sta diventando anche troppo facile”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento