menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni a Latina 2016, scelti i 32 candidati di Fare!. Tosi a Latina per la presentazione

Fare con Flavio Tosi prosegue il suo cammino verso le amministrative di giugno: raccolte anche le firme necessarie per la presentazione delle liste e pronto il programma che sarà presentato il 26 aprile alla presenza del leader nazionale

Scelti i 32 candidati al Consiglio, raccolte le firme per la presentazione delle liste: prosegue il cammino a Latina di Fare con Flavio Tosi verso le elezioni amministrative del prossimo 5 giugno. 

E proprio il prossimo 26 aprile è previsto l’arrivo nel capoluogo pontino del leader nazionale Flavio Tosi per la presentazione del programma. 

“In questi ultimi giorni si legge in una nota del movimento a firma del responsabile provinciale Alberto Panzarini -, in molti erano impegnati in trattative incrociate per comporre alleanze potenzialmente vincenti, (ma alla fine decideranno per fortuna gli elettori, che nella nostra città hanno davanti gli occhi tutti gli argomenti necessari per una scelta chiara ed oculata), ed anche noi siamo stati contattati ed abbiamo espresso le nostre opinioni, del resto come Flavio Tosi ha detto a più riprese, il nostro Movimento Politico tende ad unire il centrodestra e non a dividere. 

Ma ovviamente non ci siamo limitati a discutere sulla sponda del fiume, per cui abbiamo completato la lista dei 32 candidati da una settimana e già superato il limite minimo delle firme occorrenti per la presentazione della nostra lista!. 

“Abbiamo anche, a differenza di altri, costruito la nostra proposta programmatica, per i cittatini di Latina che presenteremo, martedì 26 Aprile alle ore 20.30 presso “l Ritrovo di Borgo Carso alla presenza del nostro leader nazionale Flavio Tosi”.

Per quanto riguarda il candidato a sindaco di Latina, Fare! conferma la posizione assunta nei mesi scorsi: “per quello che ci riguarda è e rimane Gianni Chiarato. Personalmente sono abituato a dire quello che penso e fare quello che dico, e sarebbe corretto rispetto ai cittadini se tutti facessero così, con la massima trasparenza e sincerità. 

Noi siamo e vogliamo rimanere così, la scelta di Gianni nasce, dal coraggio che ha mostrato nel denunciare scelte sbagliate della passata amministrazione, pagando di persona per questo. Latina non ha bisogno di social symbols, di eroine dello schermo, di ‘primedonne’ ma  di un ‘sindaco operaio’, pulito, che circondato da persone per bene sappia cosa fare per dare a Latina ed i suoi cittadini sviluppo lavoro e sicurezza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento