menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni amministrative e referendum: alle 15 chiusi i seggi, iniziano gli scrutini

Terminate le due giornate di voto: elettori in provincia chiamati ad esprimersi sul referendum per il taglio dei parlamentari, mentre a Fondi e Terracina si sceglie anche il sindaco

Chiusi alle 15 i seggi anche in provincia di Latina, dove si è votato per il referendum costituzionale confermativo relativo alla riduzione del numero dei parlamentari, e nei comuni di Fondi e Terracina chiamati alle urne per le elezioni amministrative. Due le giornate di votazioni, quella di ieri domenica 20 settembre con i seggi aperti dalle 7 alle 23, e quella di oggi, lunedì 21 settembre con i seggi aperti dalle 7 alle 15. 

Affluenza alle urne

Il primo dato su cui riflettere è quello dell’affluenza alle urne. Nel pomeriggio il Ministero dell’Interno ha fornito i dati dei comuni pontini dove si è votato per il referendum, oltre a quelli di Fondi e Terracina dove gli elettori si sono espressi anche per l’elezione del sindaco e il rinnovo del Consiglio comunale. Alla chiusura dei seggi per il referendum in provincia ha votato il 46,21% degli elettori; per quanto riguarda le comunali, a Fondi ha votato il 54,48% degli aventi diritto, a Terracina il 45,99%.

Amministrative: affluenza definita

Referendum: affluenza definitiva

Al via gli scrutini 

Terminate le operazioni di voto nei seggi sono iniziate le operazioni di scrutinio. Si procederà prima con quello per le politiche suppletive - in alcuni comuni delle regioni Veneto e Sardegna -, poi con il referendum e successivamente, senza interruzione, con le regionali - 7 le Regioni al voto in tutto il Paese -. Lo scrutinio per le amministrative seguirà nella mattinata di domani, martedì 22 settembre. Non appena disponibili pubblicheremo qui i risultati delle votazioni per il referendum e per le comunali di Fondi e Terracina. 

Arrivano i primi risultati parziali del referendum: quando sono state scutinate più della metà delle sezioni, 265 su 511, in provincia è in netto vantaggio il Si con il 72,53% delle preferenze. 

Referendum sul taglio dei parlamentari

Anche in tutti i comuni della provincia, si è votato per il referendum costituzione confermativo che taglia il numero dei parlamentari; viene chiesto agli elettori se confermare o meno una legge di riforma costituzionale già approvata dal Parlamento. Questo il quesito: “Approvate il testo della legge costituzionale concernente ‘Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari’, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.240 del 12 ottobre 2019?”. Se il voto degli elettori confermasse la legge approvata dalla prossima legislatura si avranno 115 senatori in meno e 230 deputati in meno. Nel referendum confermativo non è previsto il quorum.

Referendum sul taglio dei parlamentari: tutte le informazioni 

Elezioni amministrative a Fondi e Terracina

I cittadini di Fondi e Terracina sono stati chiamati alle urne ieri e oggi anche per l’elezione del sindaco e il rinnovo del Consiglio comunale. In entrambi i comuni sono 6 candidati a primo cittadino. A Fondi sono in corsa Francesco Ciccone, Raniero De Filippis, Giuseppe Manzo, Beniamino Maschietto, Giulio Mastrobattista e Luigi Parisella. A Terracina, il più grande comune al voto nel Lazio in questa tornata elettorale, la sfida è tra Antonio Cittarelli, Valentino Giuliani, Gianfranco Scissione, Gabriele Subiaco, Roberta Tintari e Piero Vanni.

Elezioni a Fondi: candidati e liste

Elezioni a Terracina: candidati e liste

Voto e coronavirus

Queste saranno ricordate come le prime elezioni ai tempi del coronavirus; misure stringenti sono state adottate per garantire la massima sicurezza. Durante la prima giornata di voto le oeprazioni sono andate avanti senza particolari intoppi o problemi, nel rispetto delle disposizioni. Proprio per prevenire il rischio di contagio e garantire il regolare svolgimento delle consultazioni, infatti, i ministri dell'Interno e della Salute hanno sottoscritto un protocollo sanitario e di sicurezza. Diverse le misure che sono state adottate per l'allestimento e l'ingresso ai seggi: sono previsti accessi contingentati, percorsi distinti di entrata e di uscita, distanziamento tra i componenti del seggio e tra questi e gli elettori. E’ obbligatorio l'uso della mascherina da parte degli elettori, che dovranno igenizzarsi le mani prima di entrare nel seggio come anche prima di ritirare la matita - i gel sono presenti all’interno dei seggi -; mascherina obbligatoria anche per i presidenti e gli scrutatori di seggio. Indicazioni specifiche sono poi state fornite per quanto riguarda l’igienizzazione dei luoghi, le operazioni di voto e spoglio.

Referendum e amministrative: le norme di prevenzione anti-covid

Articolo in aggiornamento 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento