rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Verso il voto

Elezioni amministrative 2022, quando e come si vota nei sette Comuni pontini alle urne

Il 12 giugno devono scegliere il sindaco e i consiglieri comunali gli elettori di Cori, Gaeta, Ponza, Sabaudia, San Felice Circeo, Santi Cosam e Damiano e Ventotene. Tutte le modalità di voto

Domenica 12 giugno si vota anche in sette comuni della provincia di Latina per l’elezione del sindaco e il rinnovo dei Consigli comunali. Sono due i centri con più di 15mila abitanti dove i cittadini torneranno alle urne, Gaeta e Sabaudia; qui in caso di mancata elezione del primo cittadino al primo turno si voterà di nuovo per il ballottaggio domenica 26 giugno. Sono invece cinque i comuni con meno di 15mila abitanti dove già lunedì 13 giugno si conoscerà il nome del nuovo primo cittadino: Cori, Ponza, San Felice Circeo, Santi Cosma e Damiano e Ventotene.

Si vota, come detto, nella sola giornata di domenica 12 giugno con i seggi aperti dalle 7 alle 23. Nella stessa giornata, e con lo stesso orario, gli elettori di tutti e 33 comuni della provincia di Latina saranno chiamati ad esprimersi anche sui cinque quesiti del referendum sulla Giustizia (qui tutte le informazioni). Completate le operazioni di voto alle 23 inizierà lo scrutinio proprio per quanto rigira il referendum, quello delle elezioni comunali è previsto invece dalle 14 di lunedì 13 giugno.

Le modalità di voto per le elezioni comunali variano a seconda che il comune sia con una popolazione inferiore o superiore ai 15mila abitanti.

Come si vota nei comuni fino a 15 mila abitanti

Come detto sono cinque i comuni con una popolazione inferiore ai 15mila abitanti in questa tornata elettorale: Cori, Ponza, San Felice Circeo, Santi Cosma e Damiano e Ventotene. In questi per votare si può tracciare un segno sul nominativo del candidato sindaco o sul contrassegno della lista collegata al candidato sindaco o anche sia sul candidato sindaco che sulla lista collegata al medesimo candidato sindaco. In ogni caso, il voto viene attribuito sia alla lista di candidati consiglieri che al candidato sindaco collegato. È eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti.

Come si vota nei comuni con oltre 15 mila abitanti

Per votare nei comuni con più di 15.000 abitanti, quindi in questa tornata a Gaeta e Sabaudia, si può:
- tracciare un solo segno sul rettangolo col nominativo di un candidato sindaco, senza cioè segnare alcun contrassegno di lista: in questo caso il voto viene attribuito solo al candidato sindaco prescelto;
- tracciare un segno solo su una delle liste collegate al candidato sindaco ed in questo caso il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista di candidati consiglieri;
- tracciare un segno sia sul candidato sindaco che su una delle liste collegate al medesimo candidato sindaco: anche in questo caso il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista di candidati consiglieri;
- esprimere un voto disgiunto, tracciando un segno sul nominativo del candidato sindaco ed un altro segno su una delle liste ad esso non collegata: in questo caso il voto viene attribuito sia al candidato sindaco scelto che alla lista non collegata scelta .
Le preferenze si esprimono scrivendo negli appositi spazi il cognome (oppure il nome e cognome in caso di omonimia) dei candidati consiglieri comunali della lista votata. 
È eletto sindaco al primo turno il candidato che ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi (almeno il 50% più uno); qualora nessun candidato raggiunga tale soglia si tornerà a votare domenica 26 giugno per il ballottaggio tra i due candidati più votati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative 2022, quando e come si vota nei sette Comuni pontini alle urne

LatinaToday è in caricamento