Domenica, 21 Luglio 2024
Amministrative 2023

Elezioni a Latina, la candidata Celentano e l’onorevole Cesa pr la presentazione della lista Udc-Dc

L’incontro al museo Giannini di via Oberdan. L’aspirante primo cittadino, in corsa per il centrodestra: “Il rilancio di Latina – ha dichiarato Celentano - passa attraverso azioni coraggiose”

Proseguono gli appuntamenti in vista delle elezioni amministrative che il 14 e 15 maggio si terranno anche a Latina. Nel pomeriggio di ieri al museo Giannini di via Oberdan c’è stata la presentazione della lista di Udc - Dc alla presenza anche della candidata sindaco del centrodestra Matilde Celentano oltre che dell’onorevole Lorenzo Cesa e dell’avvocato Alessandro Paletta, rispettivamente segretario nazionale e coordinatore provinciale dell’Udc, nonché del coordinatore elettorale Dc Lazio Giuseppe Di Sangiliano.

“Oggi fare il sindaco è un gesto eroico - ha esordito l’onorevole Cesa, rivolgendosi alla candidata - Noi democratici cristiani siamo nel centrodestra e lo dico, ancora più convintamente, oggi con questo Governo. Perché questo Governo, in pochi mesi, ha saputo dare tante risposte e lavorare sodo. Abbiamo una grande opportunità, che si chiama Pnrr, e il nostro Governo al di là delle sterili polemiche si sta impegnando seriamente affinché non sia perso neanche un centesimo”.

Nel prendere la parola, il coordinatore Paletta ha evidenziato la linea di rinnovamento del partito Udc, non solo nelle persone, ma anche nell’approccio politico: “La nostra lista rispetta proprio questo, con un impegno civico espresso nella politica”. Di Sangiuliano, dal canto suo, ha lanciato la sfida a Cesa, affinché possa riuscire a riunificare sotto un unico stemma tutte le anime centriste, e alla candidata di riaprire le scuole a settembre con le caldaie funzionanti. 

Nel corso della presentazione dei candidati alla carica di consigliere comunale della lista Udc-Dc, Matilde Celentano ha avuto modo di evidenziare i punti salienti della proposta politica per un governo stabile della città, per lo sviluppo e per la crescita di “una città abbandonata all’incuria per troppi anni”. “Il rilancio di Latina – ha dichiarato Celentano - passa attraverso azioni coraggiose, come quella di rimettere mano all’urbanistica. L'urbanistica non è un tabù. Riprenderemo i piani particolareggiati annullati, adeguiamoli ai tempi nuovi e alle indicazioni degli organi di controllo. Abbiamo il dovere di dare certezza agli operatori economici, a chi ha bisogno di casa, e dobbiamo rendere possibili interventi in aree pubbliche, integrando i servizi necessari. Serve coraggio e a noi non manca”. 

La candidata si è soffermata anche su altri punti del programma, tra cui la Marina, la sicurezza, il centro storico e non ultime le politiche del welfare, per una città più inclusiva, con maggiore offerta di asili nido, con il potenziamento dei centri diurni e con la resa operativa della figura del disability manager. “L’ingresso di Vittorio Sgarbi nella nostra coalizione – ha proseguito Celentano - non è casuale, l’ho cercato per farci guidare nel percorso che ci accompagnerà al centenario di Latina. Vedo Latina capitale della cultura. Arriveremo a celebrare il centenario con percorsi culturali di caratura internazionale, e per questo sarà istituita una fondazione, quale soggetto pubblico-privato per la realizzazione di eventi. Abbiamo all’orizzonte l’istituzione di una sede distaccata del Maxxi. Vedo attorno al patrimonio di Satricum la realizzazione di un polo culturale e turistico”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Latina, la candidata Celentano e l’onorevole Cesa pr la presentazione della lista Udc-Dc
LatinaToday è in caricamento