rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Politica

Elezioni 2021, 4 comuni pontini al ballottaggio: secondo giorno di voto. Tutti gli aggiornamenti

Dopo ieri, riaperti questa mattina alle 7 i seggi a Cisterna, Formia, Latina e Sezze dove gli elettori sono chiamati a scegliere il proprio sindaco. Si vota fino alle 15, poi lo scrutinio

Archiviata la prima giornata di voto di ieri, seggi riaperti questa mattina nei quattro comuni della provincia pontina dove si vota per il ballottaggio delle elezioni amministrative. A Cisterna, Formia, Latina e Sezze gli elettori dopo il primo turno di due settimane fa tornano alle urne per scegliere il proprio sindaco. Oggi i seggi sono aperti dalle 7 alle 15; terminate le operazioni di voto, dopo le verifiche, inizieranno quelle di scrutinio, poi si conoscerà il nome dei quattro sindaci.

L’affluenza

La prima giornata di voto di ieri, domenica 17 ottobre, si è conclusa con un’affluenza in calo rispetto al primo turno; in media nei quattro comuni al di sotto del 39% (in tutta Italia è del 33,33%, nel Lazio del 31,72%).

AFFLUENZA ALLE URNE: I DATI DOPO IL PRIMO GIORNO DI VOTO

Non appena disponibili alle 15 di oggi, lunedì 18 ottobre, vi forniremo il dato definitivo della partecipazione alle urne. Al primo turno a Cisterna ha votato 66,04% degli aventi diritto, a Formia il 63,53%, a Latina il 61,18% (il dato più basso dei 12 comuni dove si è votato) e a Sezze il 61,79%.

Ballottaggio a Latina

Latina è il più grande dei quattro comuni al voto in questo secondo turno con con 106.808 elettori. La sfida è tra i due candidati del centrodestra Vincenzo Zaccheo (Fratelli d’Italia, Lega, Latina nel Cuore, Forza Italia, Udc, Vola Latina e Cambiamo) e del centrosinistra, anche primo cittadino uscente, Damiano Coletta (Lbc, Pd, Per Latina 2032, Riguarda Latina e il Movimento 5 Stelle dopo l’apparentamento). Con il voto del 3 e 4 ottobre Zaccheo ha ottenuto il 48,3% dei voti e Coletta il 35,66%. Le sette liste a sostegno del candidato del centrodestra hanno raggiunto 53,15% delle preferenze al primo turno, quelle del sindaco uscente il 32,86%.

Risultati del primo turno a Latina

Ballottaggio a Cisterna

A Cisterna, dove gli aventi diritto al voto sono 28.677, al ballottaggio ci sono i candidati sindaco Valentino Mantini (Conosco Cisterna, Pd, Sempre Cisterna, M5S, Lista Innamorato Melchionna, Psi) e Antonello Merolla (Fratelli d’Italia, Cisterna Città, Forza Italia, Viviamo Cisterna, Udc, Cisterna Comune) separati da una manciata di voti al primo turno: il primo ha ottenuto, con il voto del 3 e 4 ottobre, il 37,07% delle preferenze, il secondo il 35,87%.

Risultati del primo turno a Cisterna

Ballottaggio a Formia

A Formia, dove gli elettori sono 33.125, in una sfida tutta interna al centrodestra, i cittadini sono chiamati a scegliere tra Gianluca Taddeo (Taddeo per Formia, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Periferie al Centro, Formia Vinci, Anima Popolare) che ha ottenuto il 36,62% dei voti al primo turno, e Amato La Mura (Prima Formia, Formiamo il Futuro, Guardare Oltre, Resurgo a cui si sono aggiunte le liste di Gianfranco Conte dopo l'apparentamento Formia ConTe, Nuova Area e Progetto Democratico Formia 4.0) che ha invece conquistato il 27,45%.

I risultati del primo turno a Formia

Ballottaggio a Sezze

A Sezze, la sfida al secondo turno è tra Lidano Lucidi (Identità Setina, Lucidi Sindaco, Progetto Sezze 2000) votato il 3 e 4 ottobre dal 39,43% delle persone che si sono recate alle urne e l’ex primo cittadino Sergio Di Raimo (Sezze Futura, Pd, Di Raimo Sindaco, Sezze Protagonista, Per Sezze) che ha ottenuto il 32,27% delle preferenze. Nel centro lepino gli aventi diritto al voto sono 19.634.

I risultati del primo turno a Sezze

Come si vota

L’elettore deve presentarsi al seggio munito di documento di riconoscimento e tessera elettorale, mentre non è necessario il Green Pass. A differenza del primo turno gli elettori sono chiamati ad esprimersi solo sul sindaco e non anche sulle liste e sui candidati al Consiglio comunale. Sulla scheda ci sono solo il nome e il cognome dei candidati primo cittadino, scritti entro l'apposito rettangolo, sotto il quale sono riprodotti i simboli delle liste collegate. Il voto si esprime tracciando un segno sul rettangolo entro il quale è scritto il nome del candidato prescelto. Dopo il secondo turno è proclamato eletto sindaco il candidato che ha ottenuto il maggior numero di voti validi. In caso di parità di voti è proclamato eletto sindaco il candidato collegato, ai sensi del comma 7, con la lista o il gruppo di liste per l'elezione del Consiglio comunale che ha conseguito la maggiore cifra elettorale complessiva. A parità di cifra elettorale, è proclamato eletto sindaco il candidato più anziano d’età.

Le misure anti-Cvoid 19

Queste sono le seconde elezioni in tempo di pandemia; per questo sono state disposte precise misure per garantire che tutte le operazioni di votazioni avvengano in piena sicurezza. Il protocollo sanitario e di sicurezza è stato approvato alla fine di agosto dai ministri dell'Interno Luciana Lamorgese e della Salute Roberto Speranza. “Per accedere ai seggi elettorali è obbligatorio l'uso della mascherina da parte di tutti gli elettori e di ogni altro soggetto avente diritto all'accesso al seggio (ad esempio i rappresentanti di lista), in coerenza con la normativa vigente che ne prevede l'uso nei locali pubblici. Nei seggi che prevedono più sezioni elettorali, al fine di evitare la formazione di assembramenti, si ribadisce l'opportunità di prevedere aree di attesa all'esterno. Al momento dell'accesso nel seggio, l’elettore dovrà procedere alla igienizzazione delle mani con gel idroalcolico messo a disposizione in prossimità della porta. Quindi l’elettore, dopo essersi avvicinato ai componenti del seggio per l’identificazione e prima di ricevere la scheda e la matita, provvederà ad igienizzarsi nuovamente le mani. Completate le operazioni di voto, è consigliata una ulteriore detersione delle mani prima di lasciare il seggio”. Inoltre, per queste elezioni amministrative l’elettore, dopo essersi recato in  cabina ed aver votato e ripiegato la scheda, provvede ad inserirla personalmente nell’urna. Nel corso delle operazioni di voto, si legge ancora nel protocollo, occorre che siano anche previste periodiche operazioni di pulizia dei locali e disinfezione delle superfici di contatto, compresi tavoli, cabine elettorali e servizi igienici. È necessario inoltre rendere disponibili prodotti igienizzanti (dispenser di soluzione idroalcolica)  da disporre negli spazi comuni all'entrata nell'edificio e in ogni seggio per permettere l'igiene frequente delle mani.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2021, 4 comuni pontini al ballottaggio: secondo giorno di voto. Tutti gli aggiornamenti

LatinaToday è in caricamento