rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica

Europee, i candidati nel Lazio che hanno firmato il manifesto anti-aborto di Pro-Vita. C’è anche Procaccini

L’ex sindaco di Terracina ed eurodeputato di Fratelli d’Italia tra i primi a sottoscrivere il documento in sei punti dell’associazione che propone un "elenco di valori"

Sono sei i punti del manifesto dei valori redatto da Pro Vita & Famiglia onlus in occasione delle prossime europee e che è stato presentato in Senato nei giorni scorsi, proprio il 22 maggio in occasione dell'anniversario della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge 194 sull'aborto (era il 22 maggio 1978). Un manifesto che è stato sottoscritto da diversi candidati proprio alle elezioni dell’8 e del 9 giugno, tra cui anche diversi in corsa nel Lazio e uno in particolare della provincia pontina, vale a dire l’attuale eurodeputato di Fratelli d’Italia e tra i fedelissimi di Giorgia Meloni, Nicola Procaccini.

I sei punti del manifesto di Pro Vita

Ma quali sono i punti su cui si fonda il manifesto: difesa della vita umana e contrasto all'introduzione dell'aborto come "valore comune" nella Carta dei diritti fondamentali della Ue; sostegno alla famiglia e alla "vita nascente"; contrasto all'utero in affitto e difesa del diritto dei bambini "a una mamma e un papà"; opposizione all'ideologia gender "e all'agenda Lgbtqia+, in particolare nelle scuole"; "difesa dei risparmi delle famiglie dalle politiche 'green' fondate su un ambientalismo radicale anti-natalista"; contrasto alla "iper sessualizzazione e alla iper digitalizzazione dei minori" e stretta sull'uso di smartphone e social.

La conferenza è stata promossa dal capogruppo di Fratelli d'Italia al Senato Lucio Malan che ha illustrato il manifesto insieme a Jacopo Coghe, portavoce di Pro Vita & Famiglia, e Antonio Brandi che è il presidente della Onlus. ”Oggi la linea politica europea è fortemente orientata in senso progressista. Pensiamo alla risoluzione con cui il Parlamento Ue l'11 aprile ha auspicato l'inserimento dell'aborto nella Carta dei diritti fondamentali - ha spiegato Coghe -. Il nostro obiettivo è quello di iniziare a far cambiare rotta all'Europa dopo l'8 e 9 giugno. Vogliamo una Ue che promuova soprattutto la natalità e la famiglia". Per Brandi, la campagna della onlus è "fondamentale per il bene e il futuro dell'Europa e di tutti cittadini, ormai sempre più intrappolati nella cornice di disinformazione a cui ci vogliono relegare soprattutto sui temi della famiglia e della libertà”.

Documento sottoscritto dai candidati alle europee 

Un documento, questo, che è stato sottoscritto anche da diversi candidati alle elezioni europee di giugno. Tra i primi firmatari ce ne sono anche alcuni che sono in corsa nel Lazio. Primo fra tutti Roberto Vannacci che in collegamento ha dichiarato di averlo firmato "convintamente" visto che si tratta di valori "fondanti" e di essere pronto, nel caso in cui lui riuscisse ad arrivare al Parlamento europeo, al "sabotaggio" di "chi non la pensa come noi”. Tra gli altri nomi anche quelli di Carlo Fidanza, Sergio Antonio Berlato, Elena Donazzan, Denis Nesci e Stefano Tozzi, Maddalena Morgante (FdI), Claudio Borghi, Susanna Ceccardi e Alessandra Basso (Lega), e alcuni esponenti di Forza Italia-Noi Moderati e Libertà. 

Procaccini tra i firmatari 

"La campagna - spiega ancora Pro Vita & Famiglia - è finalizzata a influenzare l'esito delle elezioni europee orientando il voto dei cittadini sui candidati che hanno o avranno sottoscritto il manifesto". E tra i primi firmatari c’è anche l’ex sindaco di Terracina, attuale eurodeputato in corsa per la conferma di un posto al Parlamento europeo. Nome ormai di spicco del partito della premier Giorgia Meloni, Procaccini è stato tra i primi appunto ad aderire all’iniziativa dell’associazione. “In Senato ho sottoscritto il manifesto di Pro Vita & Famiglia - scrive sui social -. Per tutelare e promuovere la vita, la famiglia e la libertà educativa in Europa. Essere conservatori non significa dipendere da ciò che è stato. Ma vivere di ciò che è eterno”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europee, i candidati nel Lazio che hanno firmato il manifesto anti-aborto di Pro-Vita. C’è anche Procaccini

LatinaToday è in caricamento