rotate-mobile
Politica

Coletta chiede responsabilità, la destra risponde annunciando la sfiducia

Il quadro complesso all'indomani delle nuove votazioni in 22 sezioni: la coalizione di Zaccheo ha di fatto la maggioranza ma il sindaco scelto dalla città al ballottaggio è Damiano Coletta

Non ci sta la destra a concedere la vittoria a Damiano Coletta. Forte del 49,8% dei voti conquistato anche grazie alle nuove elezioni nelle 22 sezioni del capoluogo, Vincenzo Zaccheo ha visto crescere il consenso rispetto al primo turno ma ha mancato la vittoria per un soffio, un pugno di voti gli avrebbero consentito di raggiungere il 61% alle mini elezioni del 4 settembre e dunque di superare il 50% con il dato aggregato delle altre 94 sezioni valide. Damiano Coletta del resto governa con il 35,82%, ma forte del risultato del ballottaggio che, di fatto, nessuno ha mai messo in discussione.

A conti fatti la situazione dunque è peggiore di prima e nella nuova composizione del consiglio comunale il centrodestra conta su 19 consiglieri, il sindaco su 12. E la coalizione di Zaccheo non ha affatto intenzione di deporre le armi. In barba agli appelli al senso di responsabilità, i partiti di destra sono già pronti a riconsegnare la città nelle mani di un commissario fino alle prossime elezioni. FdI rivendica subito il primato e la conquista di mezzo punto percentuale rispetto alla tornata elettorale di ottobre e annuncia subito, per voce del coordinatore Calandrini, Un "avviso di sfratto a Coletta". "La verità è che non aveva una maggioranza prima, e non ce l’ha neanche adesso. Il centrodestra non potrà che sfiduciarlo - ha detto il senatore di FdI - perché questo è quello che ci chiedono gli elettori con il voto di ieri, e questo è quello che è giusto fare in nome di una coalizione che è unita nelle elezioni nazionali che si terranno tra 20 giorni, sarà unita nelle elezioni regionali tra qualche mese, e che non potrà creare eccezioni nella seconda città del Lazio".

Gli fa eco la Lega con Angelo Tripodi, capogruppo della Lega in consiglio regionale, e Claudio Durigon: ''Vincenzo Zaccheo ha sfiorato il miracolo elettorale attraverso una campagna elettorale tra la gente, vincendo anche nei fortini del candidato del centrosinistra Coletta rispetto al primo turno del 3 e 4 ottobre 2021 e raggiungendo il 60,50% a capo della coalizione del centrodestra. Un ringraziamento particolare va certamente ai candidati della Lega in Consiglio comunale per l'impegno in questa tornata elettorale difficile. Latina può tornare ad essere un'opportunità per le nuove generazioni, certamente con un sindaco e un'amministrazione all'altezza. Caratteristiche che non appartengono a Coletta e al centrosinistra''.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coletta chiede responsabilità, la destra risponde annunciando la sfiducia

LatinaToday è in caricamento