rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Regionali 2023

Elezioni nel Lazio, ecco l'ordine di candidate e candidati presidente sulla scheda elettorale

L'ordine di presidenti e liste collegate nella scheda elettorale per le regionali del Lazio e come si vota il 12 e 13 febbraio 2023

Il 12 e 13 febbraio il Lazio va al voto per scegliere il nuovo presidente della Regione e la composizione del Consiglio regionale. Sono sei i candidati al ruolo di presidente: Donatella Bianchi, Alessio D’Amato, Rosa Rinaldi, Sonia Pecorilli, Fabrizio Pignalberi e Francesco Rocca. Diciannove in tutto le liste che li supportano con gli aspiranti consiglieri regionali impegnati in una serrata campagna elettorale alla ricerca del maggior numero di preferenze possibili per entrare alla Pisana. 

Elezioni Lazio: la scheda elettorale

Intanto è stata sorteggiata la collocazione dei simboli nella scheda elettorale, l’ordine in cui appariranno presidenti e simboli delle liste a ciascuno collegate. In prima posizione Sonia Pecorilli con la lista del PCI - Partito Comunista Italiano.

In seconda posizione Francesco Rocca, candidato del centrodestra; a suo sostegno in ordine di comparizione sulla scheda: Forza Italialista civica Francesco Rocca presidente; Lega; Fratelli d’Italia; Unione di Centro; Noi moderati - Rinascimento Sgarbi.

Terza in ordine di apparizione sulla scheda elettorale Rosa Rinaldi sostenuta da Unione Popolare.

Simbolo numero 4 per Donatella Bianchi; nessuna lista civica della presidente, due quelle che la supportano: Polo progressista di sinistra ed ecologista e M5S, di cui lei stessa è capolista anche nella provincia di Latina.

Quinto nell’ordine Alessio D’Amato, candidato del centrosinistra; l’assessore regionale alla Sanità uscente può contare su sette liste che compariranno così: la civica D’Amato presidente; Verdi Sinistra con D’Amato; “Terzo polo” con Azione e Italia Viva; +Europa Radicali e Volt; Partito Democratico; Demos con D'Amato; Psi.

Ultima posizione sulla scheda per Fabrizio Pignalberi, sostenuto da due liste: una con i candidati di Quattro polo per l'Italia e l'altra con il nome del candidato, Pignalberi presidente. 

Chi sono i candidati alle elezioni regionali del Lazio

Elezioni regionali Lazio: come si vota

Per le regionali del Lazio si vota tracciando un segno (X) sul nome del candidato presidente e sul simbolo di una delle liste presenti. Si può barrare anche solo il nome del candidato presidente e in questo caso il voto non si estende alle liste che lo sostengono. Se l’elettore vota invece solo per la lista il voto si estende al candidato presidente ad essa collegato. L’elettore può votare per una lista e per un candidato presidente collegato alla lista stessa e può anche votare per una lista e per un candidato presidente non collegato alla lista stessa, ossia voto disgiunto. 

I voti di preferenza per i consiglieri regionali

L’elettore può esprimere una o due preferenze, scrivendo a fianco della lista prescelta, nelle apposite righe, il cognome ovvero il nome e il cognome dei candidati consiglieri regionali compresi nella lista stessa. Se l’elettore esprime due preferenze, una deve riguardare un candidato di genere maschile e l’altra un candidato di genere femminile della stessa lista. Se l’elettore indica due uomini o due donne verra’ annullata la seconda preferenza.  


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni nel Lazio, ecco l'ordine di candidate e candidati presidente sulla scheda elettorale

LatinaToday è in caricamento