Politica

Elezioni a Minturno, candidato Francesco Valerio sulle “primarie”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Il candidato a Sindaco di Minturno della Coalizione Primavera Minturnese, formata da Sinistra Italiana ed il comitato il Giglio, prof. Francesco Valerio spiega le motivazioni dell’impossibilità con le condizioni attuali di organizzare le elezioni Primarie a Minturno.

“Dopo il diniego alle primarie da parte del PD siamo stati sollecitati a organizzare primarie anche con liste civiche medianti contatti ad personam. 
Non eravamo e non siamo contrari a tenere primarie anche con liste civiche purché tali liste si riconoscano pubblicamente nei contenuti fondamentali della coalizione che sono: trasparenza, legalità e tutela dei beni comuni (cosa, ad esempio, espressamente dichiarata dal PD nella lettera  di risposta  al nostro invito di adesione alle primarie).
Abbiamo anche ricevuto risposta dai 5 Stelle che hanno inviato la medesima alla stampa, ovvero ai cittadini.
Il confronto con il PD e i 5 Stelle è stato, dunque, trasparente e analogamente deve avvenire  con altre forze politiche o liste civiche.
Il fatto che ci venga proposta l’adesione alla coalizione, ovvero di condividere i contenuti programmatici fondamentali solo dopo che si è accettato l’adesione alle primarie richieste, addirittura, in forma “privata” non è trasparente. Prima deve esserci una pubblica dichiarazione di condivisione dei principi fondamentali su cui si basa la coalizione e poi la richiesta di primarie. E se poi, ancor di più, questa richiesta viene solamente dopo che il PD non ha accettato le primarie noi restiamo, ovviamente, molto perplessi, come se la coalizione "Primavera Minturnese" sia in qualche modo subalterna alle posizioni prese dal PD. Questo non può essere accettato soprattutto perché non siamo subalterni a nessuno e ci riteniamo in grado di dare al governo del Comune una svolta significativa, in tutti i campi.
Le primarie di coalizione sono un fatto politico importante e necessitano di trasparenza e coinvolgimento degli elettori in ogni sua fase, ivi inclusa la presentazione dei potenziali partecipanti agli elettori. Noi lo abbiamo fatto. Il PD e i 5 Stelle lo hanno fatto anche prima di noi. Solo in questo modo le primarie di coalizione possono avere un  pieno successo  indipendentemente dal risultato dal candidato a Sindaco che guiderà la coalizione dopo le primarie. Alla garanzia di successo delle primarie noi teniamo moltissimo.
Pertanto chi vuole invitarci ad un confronto mediante primarie e libero di farlo ed avrà da parte nostra la massima attenzione, ma prima deve rispettare la trasparenza, ovvero rivolgersi ai cittadini prendendo posizione sostanziale almeno su legalità e tutela dei beni comuni”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Minturno, candidato Francesco Valerio sulle “primarie”

LatinaToday è in caricamento