Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Elezioni politiche 2018, ecco i pontini eletti in Parlamento e i grandi esclusi

Oltre a Giorgia Meloni e Paolo Barelli entrano cinque pontini, tra cui due 5 Stelle. Ecco la situazione

Sono cinque i pontini che arrivano in Parlamento, tra Camera e Senato, cui si aggiungono i candidati uninominali della Camera eletti nei collegi della provincia pontina: Giorgia Meloni per Latina, Paolo Barelli per Terracina.

Nel dettaglio, ecco quali saranno i futuri parlamentari che rappresenteranno il territorio e quali invece i grandi esclusi della provincia che correvano per una poltrona in Parlamento.

Camera

Alla Camera dei Deputati scatta il terzo seggio al plurinominale Lazio 2 per il Movimento 5 Stelle che conquista il 35,84%. Il seggio aggiuntivo consente a Raffaele Trano, escluso dall’uninominale in cui era candidato, di entrare comunque alla Camera. Trano, 39 anni, è un attivista del meetup 5 Stelle di Gaeta. Seggio conquistato alla Camera per la Lega, che manda in Parlamento Claudio Durigon, vice segretario generale dell’Ugl e segretario del dipartimento Lavoro del partito. Durigon, candidato al plurinominale, centra l’obiettivo grazie al risultato raggiunto nel collegio dal partito di Salvini: 15%. Arriva invece da fuori provincia la vittoria di un altro leghista pontino, Francesco Zicchieri, consigliere comunale a Terracina e candidato nel collegio uninominale di Frosinone.

Senato

Al Senato nessuna sorpresa per Claudio Fazzone, eletto all’uninominale del collegio 9 di Latina come candidato della coalizione di centrodestra che ha conquistato il 43,65% dei voti. Scattano poi tre seggi al plurinominale del Senato per il Movimento 5 Stelle, con il 36,35%, che consente di entrare a Palazzo Madama anche a Marinella Pacifico, attivista 5 Stelle di Latina.

Gli esclusi

In corsa altri nomi della politica provinciale di Latina che sono però rimasti a bocca asciutta. Grande escluso il senatore uscente Claudio Moscardelli, Pd, secondo candidato dopo Monica Cirinnà al plurinominale del Senato. Esclusi anche Nicola Calandrini, FdI, in terza posizione al plurinominale, Alessandro Calvi, FI, che era in terza posizione alla Camera ed Enrico Tiero, in quota Noi con l’Italia Udc, anche lui in terza posizione per il Senato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni politiche 2018, ecco i pontini eletti in Parlamento e i grandi esclusi

LatinaToday è in caricamento