Politica

Politiche, alla conquista di Latina: in Parlamento Meloni e Barelli con i voti pontini

I due candidati fanno il pieno di voti grazie ai consensi del centrodestra nel territorio pontino

Sono due candidati “esterni” a conquistare il seggio alla Camera grazie ai voti pontini dati al centrodestra. Il bacino di voti che è ancora in grado di offrire il territorio ha fatto gola a molti, che qui hanno posizionato in posti chiave i personaggi da blindare in Parlamento. Nel collegio uninominale di Latina la vittoria è di Giorgia Meloni, leader e fondatrice di Fratelli d’Italia.

I risultati in provincia: eletti Meloni, Barelli e Fazzone 

Con la sua lunga militanza a destra, prima come dirigente di Azione Giovani poi come giovanissima deputata di An e come ministro sotto il Governo Berlusconi, la Meloni ha fatto la sua campagna elettorale nel capoluogo con l’intenzione dichiarata di “riportare a casa Latina”. E nel giorno della chiusura della campagna elettorale firma, in Piazza del Popolo, un “patto” con i cittadini. Vuole essere “la deputata di Latina” e nel documento scrive, nero su bianco, una serie di impegni e priorità per il territorio pontino. Grazie ai voti del centrodestra della provincia ottiene il seggio con il 40,99%, mentre il suo partito nel collegio in cui è candidata schizza al 7,14% e supera il 6% anche nel collegio di Terracina. Un dato certamente superiore rispetto al 4% conquistato al livello nazionale.

L’altro “esterno” è Paolo Barelli, candidato in quota Forza Italia nel collegio uninominale 06 di Terracina. Barelli, ex nuotatore, dirigente sportivo e senatore azzurro, ottiene un seggio alla Camera grazie a 65.113 voti, superando il 46,6%.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politiche, alla conquista di Latina: in Parlamento Meloni e Barelli con i voti pontini

LatinaToday è in caricamento