rotate-mobile
Politica

Provincia, Agresti punta alla presidenza: “Io candidato per un progetto di governo del territorio”

Il sindaco di Itri candidato alle elezioni del 18 dicembre: “Rivolgo un appello ai colleghi sindaci, consiglieri comunali e alla forze politiche: pensiamo al bene di questa provincia”

Il sindaco di Itri Giovanni Agresti si candida alla presidenza della Provincia di Latina. Come si sa si vota il 18 dicembre e alla vigilia della presentazione delle candidature, il primo cittadino ha ufficializzato la sua decisione. L’altro nome uscito in questi giorni è quello di Gerardo Stefanelli, intorno al quale hanno trovato una sintesi Forza Italia, Pd e le civiche.

“Gli artefici della candidatura alla Presidenza della Provincia di Gerardo Stefanelli, ovverosia Forza Italia, Coletta e qualche altro civico, hanno dichiarato che il loro obiettivo sarebbe un non precisato accordo istituzionale. Se questo fosse vero - dichiara Agresti che spiega come è nata ala sua candidatura -, non comprendo per quale ragione non tanto io, ma i colleghi sindaci, consiglieri comunali ed altre forze politiche non siano stati neanche raggiunti da una semplice telefonata. Insieme a tutti questi amici e colleghi daremo vita, nelle prossime ore, ad una lista intorno alla mia candidatura quale presidente della Provincia. Lo faremo alla luce del sole, con trasparenza e limpidezza. Senza conventio ad exludendum nei riguardi di alcuno”.

“Gli accordi istituzionali si fanno stabilendo insieme quali siano le basi programmatiche, l'idea di Provincia futura e non cominciando dal nome del presidente - aggiunge il sindaco di Itri ora in corsa per guidare l’Ente di via Costa -. Soprattutto, gli accordi istituzionali si siglano riunendosi, ascoltandosi, parlandosi e non a mezzo stampa. Non vorremmo, infatti, che dietro la dizione ‘accordo istituzionale’ usata a favore di stampa, si celino altri ragionamenti. Ad esempio, il ribaltamento di alcune maggioranze in Comuni importanti della nostra Provincia.

Constatiamo che, in queste ore, soprattutto il sindaco della città capoluogo stia dando prova di uno spregiudicato equilibrismo: ha vinto le elezioni, nel 2016, parlando di acqua pubblica, rivoluzione intorno al ciclo dei rifiuti ed una marcata discontinuità da ‘quelli di prima’. Oggi appare distante anni luce da quei temi e da quelle politiche. Rivolgo un appello a tutti i colleghi sindaci, consiglieri comunali e alle forze politiche di questa Provincia - conclude Agresti -: l'accordo istituzionale realizziamolo insieme, con tutti e 33 i  Comuni della nostra Provincia e con tutte le forze politiche che hanno a cuore lo sviluppo di questo territorio".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia, Agresti punta alla presidenza: “Io candidato per un progetto di governo del territorio”

LatinaToday è in caricamento