Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica

Elezioni regionali 2023, Valeria Campagna la donna più votata nel capoluogo

Candidata nella lista civica di D'Amato, ha ottenuto in tutta la provincia 2.343 preferenze, 1.837 delle quali a Latina

“I dati sono incontrovertibili, è una vittoria netta della destra che dobbiamo riconoscere e rispettare”. Valeria Campagna, candidata al Consiglio regionale nella lista civica D’Amato alle elezioni del 12 e 13 febbraio commenta il risultato. La giovane ex consigliera comunale di Lbc ha ottenuto 2.343 preferenze registrando un ottimo risultato in particolare nella città Latina, dove la lista tocca il 6% grazie ai suoi 1837 voti. I numeri la attestano dunque come la quarta candidata più votata nel capoluogo, dopo tre rappresentanti della destra, e la donna più votata. “In provincia – aggiunge Campagna - le cose non sono andate altrettanto bene ma viste le condizioni di partenza, l’assenza di una rete civica e il vento di destra, sono soddisfatta del risultato che siamo riusciti ad ottenere”.

"Credo che l’alto dato di astensione - commenta ancora la candidata - debba farci riflettere circa la necessità di avviare un percorso nuovo e alternativo in grado di recuperare quel legame, ormai compromesso, con l’elettorato. Quando si toccano picchi di astensione tanto elevati a perdere è la politica tutta senza distinzione. Questo dato deve essere un elemento di riflessione serio soprattutto per il centrosinistra: i nostri elettori e le nostre elettrici non hanno avuto la motivazione sufficiente per recarsi alle urne. Hanno ritenuto che non ne valesse la pena perché sono sfiduciati e non si sentono rappresentanti dall’attuale classe dirigente. La fiducia – spiega - va ritrovata ripartendo da una nuova generazione politica che, visto il buon risultato ottenuto su Latina, possiamo dire di aver iniziato a costruire.  Abbiamo fatto una campagna elettorale basata sull’entusiasmo delle persone che ne facevano parte: Lbc, Latina Coraggiosa e i tanti giovani che hanno deciso di condividere questo obiettivo comune. Molte e molti hanno riconosciuto in questo un’alternativa e il risultato dimostra che c’è speranza per un cambiamento. Questo sarà il nostro progetto ambizioso e non abbiamo alcuna intenzione di rassegnarci: cambiare il modo di fare politica coinvolgendo tutte le principali forze progressiste”.

“La politica della sopravvivenza, quella che ha come obiettivo il mero ottenimento di uno o più seggi all’interno di un consiglio, senza visione e senza credibilità - conclude - ha fallito. È il momento di riproporsi come forza di progresso e non di conservazione. È il momento di cambiare approccio, stili e volti. È il momento di un’altra storia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali 2023, Valeria Campagna la donna più votata nel capoluogo
LatinaToday è in caricamento