rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Lazio verso il voto

Elezioni regionali, centrodestra pontino compatto: “Quella di Rocca una candidatura di alto profilo”

Il nome dell’aspirante governatore ufficializzato nella serata di ieri con una nota. Superata la concorrenza di Procaccini che commenta: “Un profilo importante e di spessore per lanciare la sfida in grado di cambiare la Regione”

Sarà Francesco Rocca il candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio alle prossime elezioni regionali. L’ufficialità c’è stata nella serata di ieri, lunedì 19 dicembre, attraverso una nota stampa. 

Un nome che è stato accolto con favore anche dai rappresentanti del centrodestra pontino. A partire da Nicola Procaccini anche lui inserito nella terna dei papabili candidati alla presidenza della regione e in lizza proprio fino alla fine. “La figura di Francesco Rocca rappresenta un profilo importante e di spessore per lanciare la sfida in grado di cambiare la Regione. Si tratta di un grande professionista, da sempre attento alle esigenze delle persone e dei territori, che può vantare notevole esperienza nel settore della gestione di grandi problematiche e una profonda conoscenza della realtà italiana e regionale” ha commentato l’europarlamentare di Fratelli d’Italia-Ecr."Sono certo che la Regione Lazio finalmente tornerà in buone mani e il centrodestra potrà soddisfare le esigenze di cittadini e imprese del Lazio, che da dieci anni sono in balia della disastrosa gestione di sinistra e del M5S. Sono a disposizione di Francesco Rocca e del suo staff per costruire un percorso virtuoso affinché il Lazio diventi finalmente un modello di efficienza e di attenzione alle esigenze di tutti e non di una sola parte politica, come accaduto negli ultimi anni”. A fargli eco anche il senatore e coordinatore della Lega nel Lazio, Claudio Durigon. “Il nome di Francesco Rocca è una garanzia per la Regione: esperto internazionale, profilo elevatissimo, ottimo presidente di Croce Rossa Italiana, un uomo sempre in prima linea. Esattamente quello che serve per chiudere definitivamente con i 10 anni di Zingretti e Pd, che hanno prodotto solo disastri cui toccherà al centrodestra mettere mano definitivamente. Ora avanti, insieme, coesi, pronti a invertire la rotta del Lazio"

“Un uomo che unisce e che ha lavorato sempre con tenacia e rigore”: questo il ritratto di Rocca tratteggiato dal senatore Nicola Calandrini, presidente della V Commissione Bilancio e coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Latina. “Avevamo bisogno di un riferimento forte e capace per riprenderci il Lazio, lui è la persona giusta. Avevamo in campo una rosa di candidati di altissimo livello e sono felice che tutti abbiamo scelto quello capace di unire con forza  le componenti del centrodestra. Con lui ricostruiremo il Lazio”. “Compattezza, coesione e determinazione. Con questi elementi la coalizione di centrodestra è in campo a sostegno del candidato alla presidenza della regione Lazio, Francesco Rocca. La nostra regione ha bisogno di una svolta decisiva e questo significa archiviare una volta per tutte l’esperienza del governo targato Zingaretti e centrosinistra che per dieci anni ha ridotto i nostri territori all’ombra di se stessi - ha detto il coordinatore regionale di Forza Italia Lazio e senatore Claudio Fazzone -. Le elezioni regionali sono una grande occasione per riportare il Lazio, mortificato da anni di attendismo ed inerzia, a ricoprire il ruolo che le spetta in Italia. Per farlo abbiamo una grande responsabilità, che come Forza Italia intendiamo rispettare, che sta nel mettere in campo le candidature migliori per creare liste competitive che possano camminare fianco a fianco con il candidato presidente e, ci auguriamo, trovare il massimo consenso da parte dei cittadini. Francesco Rocca ha tutte le carte in regola e il curriculum professionale per fare la differenza. Noi ci crediamo, Forza Italia c’è sicura di poter interpretare nei punti programmatici che a breve saranno definiti non solo le richieste ma soprattutto le risposte che cittadini ed imprese meritano”.

A fargli eco anche il capogruppo regionale della Lega Angelo Tripodi. ’'Ricostruire la sanità del territorio, cancellata dalla giunta Zingaretti con strutture carenti anche dei medici e aperte dalle 8 alle 20 come un supermercato. Sarà la priorità della Lega e di un presidente della Regione Lazio all'altezza: Francesco Rocca”. Anche per la deputata della Lega Giovanna Miele quella di Rocca è “una scelta di alto profilo che offre ai cittadini la possibilità di voltare finalmente pagina rispetto a 10 anni di malgoverno clientelare targato Pd-Zingaretti. Con Rocca, il centrodestra e la Lega alla guida della Regione si potrà finalmente inaugurare quella filiera di governo virtuosa che dia anche ai cittadini del Lazio servizi sanitari adeguati, una raccolta dei rifiuti degna di una regione veramente attenta all'ambiente e alla sostenibilità e che faccia sentire importanti, oltre a Roma capitale, anche le altre province troppo spesso lasciate indietro da Zingaretti e D’Amato". “L'annuncio della candidatura di Francesco Rocca alla presidenza della Regione Lazio per il centrodestra è un'ottima notizia per i cittadini e per la regione tutta. Oltre al profilo di grande spessore umano e professionale, potremo finalmente avere un presidente che dia la giusta attenzione alle province e in particolare alla nostra, quella di Latina, che in questi dieci anni di Zingaretti ha scontato un gap enorme in termini di servizi, sanità e infrastrutture. Con Francesco Rocca, il Centrodestra e la Lega alla guida della Regione potremmo avviare quel tanto atteso cambio di rotta che inauguri un percorso virtuoso in grado di ridare  dignità e risposte al nostro territorio” ha detto invece Massimiliano Carnevale, già capogruppo della Lega a Latina. 

"Ho apprezzato la scelta e il metodo adottato da Giorgia Meloni per la scelta del candidato presidente della Regione Lazio - ha detto ancora Enrico Tiero, vice portavoce regionale di FdI -. Francesco Rocca è senza dubbio un profilo di spessore, adeguato all'importanza di questo territorio. Un uomo sicuramente credibile per professionalità, esperienza e capacità di governo. Stiamo parlando del primo italiano a ricoprire l'incarico di presidente della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. La sua storia personale parla chiaro. E' da sempre dalla parte della gente, particolarmente sensibile alle istanze del mondo sociale e dei più deboli. Sono convinto che sarà in grado di far funzionare la Regione Lazio, di ridurre i costi e migliorare i servizi per i cittadini. Sono certo che riserverà grande attenzione per Latina e la sua provincia. Insieme a lui lotteremo per ridare speranza a questo territorio. Il 12 e 13 febbraio il Lazio uscirà da un tunnel lungo 10 anni. Con Rocca per vincere e governare!”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, centrodestra pontino compatto: “Quella di Rocca una candidatura di alto profilo”

LatinaToday è in caricamento