menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comunali 2013: eletti sei sindaci, due comuni vanno al ballottaggio

Secondo turno a Sabaudia e Formia, mentre Campodimele, Bassiano, Lenola, Sonnino, Priverno e Aprilia hanno il loro primo cittadino

Elezioni comunali il giorno dopo. Dopo due giorni di votazioni e uno scrutinio decisamente a rilento nei grandi comuni della provincia, ora è tempo di bilanci.
Il primo dato che fa riflettere è quello relativo all'affluenza, in forte calo in tutta la provincia (circa dieci punti in meno), con percentuali che variano negli otto comuni che sono stati chiamati al voto in questa tornata elettorale.

Ma andiamo ai risultati. Nel territorio pontino vengono eletti sei sindaci al primo turno, quelli di Campodimele, Bassiano, Lenola, Sonnino, Priverno e a sorpresa Aprilia, mentre le atre due “grandi” Sabaudia e Formia andranno al ballottaggio.

Ad Aprilia Antonio Terra già sindaco facente funzioni, ha conquistato la vittoria al primo turno superando il 55% dei voti sostenuto da sette liste civiche. Molto più dietro i partiti tradizionali (Pd e Pdl).

A Sabaudia si consumerà invece una sfida tutta interna al centrodestra tra l'uscente Maurizio Lucci candidato con Fratelli d'Italia e il suo vice sindaco Giovanni Secci del Pdl.

A Formia il Pdl è addirittura fuori dai giochi e al secondo turno se la vedranno Maurizio Costa sostenuto da una serie di liste civiche e dall'Unione di Centro e Sandro Bartolomeo, vincitore delle primarie del centrosinistra e sostenuto da Pd, Sel e due liste civiche.

A Priverno trionfa Angelo Delogu, giovane candidato di Sel – anche lui aveva vinto le primarie del centrosinistra; a Bassiano vince Domenico Guidi della lista Bassiano Futura già sindaco del paese lepini; a Campodimele Roberto Zannella; a Sonnino Luciano De Angelis; a Lenola il centrosinistra di Andrea Antogiovanni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento