Venerdì, 22 Ottobre 2021
Elezioni

Elezioni, i big dell’Udc a Latina: Dopo Casini arriva Lorenzo Cesa

Il segretario nazionale oggi, 8 febbraio, visiterà il carcere di Latina, poi alle 18.30 sarà al Cafaro per un incontro con il pubblico alla presenza dei candidati pontini alle politiche e regionali

Continua la sfilata dei grandi nomi della politica italiana nella provincia pontina in vista delle elezioni regionali e politiche del prossimo 24 e 25 febbraio. Dopo l’intervento di Pierferdinando Casini dei giorni scorsi a Terracina, arriverà oggi a Latina un altro big dell’Udc, il segretario nazionale Lorenzo Cesa, capolista alla camera nel collegio Lazio 2.

Doppio appuntamento per Cesa oggi nel capoluogo pontino; alle 16 visiterà il carcere di Latina e alle 18.30 sarà al teatro Cafaro per un incontro pubblico a cui parteciperanno il segretario provinciale Udc Michele Forte e tutti i candidati Udc per Camera, Senato e Consiglio regionale del Lazio.

“La situazione di crisi del nostro Paese non è ancora terminata - ha dichiarato in questi giorni Cesa - e servono azioni concrete da fare sulla crescita. Il giorno dopo le elezioni le forze riformiste e responsabili di questo Paese devono mettersi intorno a un tavolo e fare una scaletta di priorità sulle questioni da affrontare che sono enormi, a partire da quella principale che è il lavoro”.

“Il voto all’Udc – ha aggiunto Cesa – è un voto alla famiglia, un voto per affermare la centralità della persona, che vuol dire lavoro dignitoso, solidarietà, diritto alla salute e all’assistenza, ad avere una casa, ad uscire dalla povertà. Votare Udc significa infine scegliere un’economia etica, fondata sulla persona e non sul denaro: che inverta la rotta rispetto alle spaventose speculazioni che hanno portato l'Europa in questa crisi”.

Al Cafaro interverrà anche Aldo Forte, candidato alla Camera per l’Udc, che dichiara “Le presenze di Casini prima e ora di Cesa provano l’attenzione dell’Udc nazionale alla provincia di Latina, che ancora una volta risulta strategica nella costruzione di quel laboratorio di centro che oggi si propone come l’unica forza responsabile in grado di risollevare le sorti del Paese. Una forza che in questi anni è stata l’unica a denunciare l’anomalia del bipolarismo italiano, che sia a destra che a sinistra ha fatto tante promesse per poi sprofondare nella più assoluta inefficienza. L’Udc ha dimostrato serietà, capacità e coerenza, ha scongiurato che l’Italia facesse la fine della Grecia. E oggi mette al centro i più deboli, le famiglie, il sociale e il lavoro, non con facili promesse che lasciano il tempo che trovano, - conclude Forte – ma con proposte chiare e concrete che illustreremo domani a Latina e continueremo a farlo su tutto il territorio provinciale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, i big dell’Udc a Latina: Dopo Casini arriva Lorenzo Cesa

LatinaToday è in caricamento