Sabato, 16 Ottobre 2021
Regionali Lazio 2013

D’Ottavi: “Vie verdi e mobilità dolce per il rilancio della provincia”

La candidata del Pdl alla Pisana punta sulla valorizzazione del territorio e sul rilancio del turismo in chiave sostenibile come volano per un nuovo sviluppo economico e occupazionale

Il rilancio della provincia pontina passa per le vie verdi e la mobilità dolce. È questo il punto di forza del programma elettorale della candidata del Pdl al Consiglio regionale del Lazio Lilly D'Ottavi che pone al centro l’ambiente e ilo turismo.

In questo modo l’esponente pontina del Partito della Libertà si muove in continuità con il lavoro già svolto nella passata legislatura, un progetto politico con cui torna a ribadire la necessità di creare sul territorio una rete delle vie verdi, sulla scorta della proposta di legge da lei già presentata alla Pisana nel suo precedente mandato.

Si chiama “mobilità dolce” il progetto che Lilly D'Ottavi intende portare all'attenzione del Consiglio regionale per la sua approvazione definitiva, dopo il via libera già dato dalla Commissione Ambiente, puntando sulla valorizzazione del territorio e sul rilancio del turismo in chiave sostenibile come volano per un nuovo sviluppo economico e occupazionale.

“Una rete di vie verdi può fornire ai cittadini un nuovo sistema di mobilità, complementare a quello ordinario e fruibile non soltanto per funzioni ludico sportive ma anche per spostamenti quotidiani – spiega la candidata –. L'idea è quella di utilizzare tracciati ferroviari in disuso o percorsi lungo i corsi d'acqua, la costa, le vie storiche e le strade rurali integrandoli in un sistema completo destinato all'escursionismo e al turismo, a piedi o con mezzi di trasporto a ridotto impatto ambientale”.

Per le sue caratteristiche, il suo sistema fluviale e l'immenso patrimonio storico e archeologico, “il territorio pontino si presta infatti in maniera eccellente a diventare un laboratorio a cielo aperto di questo nuovo sistema, che punta a trasformare il volto del turismo e dell'economia locali, attirando flussi di visitatori e favorendo la conoscenza della natura e il rispetto dell'ambiente – spiega la D’Ottavi -. Il progetto della mobilità dolce potrebbe essere realizzato direttamente dalla Regione Lazio in collaborazione con soggetti pubblici o privati quali Province, Comuni e associazioni che operano sul territorio. Il duplice obiettivo è quello di tutelare le infrastrutture della rete ferroviaria in disuso e valorizzare e strade minori rendendoli effettivamente una parte integrante del patrimonio paesaggistico pontino”.

“Sono pronta a riprendere questo progetto – conclude Lillia D'Ottavi – per fare in modo che venga approvato e che diventi finalmente operativo. Sono queste infatti le proposte concrete delle quali la nostra provincia ha bisogno per rilanciare la sua economia, partendo dalle sue principali risorse: la terra, la storia, le tradizioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

D’Ottavi: “Vie verdi e mobilità dolce per il rilancio della provincia”

LatinaToday è in caricamento