Domenica, 24 Ottobre 2021
Regionali Lazio 2013

Regionali, Latina in controtendenza: avanti il centrodestra di Storace

Storace si afferma sia nella provincia pontina che a Latina città. Il Movimento 5 Stelle sotto il dato nazionale con il Pd che si conferma il secondo partito. Fratelli d'Italia la sorpresa

Alla fine ha vinto lui. Nicola Zingaretti è stato eletto nuovo presidente della Regione. Con una percentuale del 40,65% e con oltre dieci punti di vantaggio, ha prevalso sul suo diretto avversario, Francesco Storace che comunque è stato avanti per buona parte del pomeriggio.

ZINGARETTI NUOVO PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO

NELLA PROVINCIA PONTINA – Come era facile aspettarsi la provincia pontina è in controtendenza con i risultati regionali. Decisamente avanti il centrodestra, trainato dal Pdl – che comunque perde punti – ma anche dal buon risultato di Fratelli d’Italia – come del resto a livello locale era accaduto già con le politiche.

Francesco Storace arriva nella provincia di Latina al 41,1%, mentre Zingaretti si ferma al 31,28%. Il Partito della Libertà conferma il suo calo anche nel territorio pontino non arrivando nemmeno al 30% (29,19%), forse anche a causa di Fratelli D’Italia che alla sua prima avventura elettorale  si attesta sul 6,69% rimanendo più o meno sugli stessi livelli di Camera e Senato, ma presentandosi soprattutto come una realtà prettamente locale (nella regione è fermo al 3,83%).

Il Pd si attesta più o meno sugli stessi  livelli delle politiche ma si conferma  il secondo partito della provincia a danno di quel Movimento 5 Stelle che alle regionali non arriva al 15% (14,33%) con Barillari che si ferma al (18,13%) decisamente al di sotto del dato nazionale.

E sono tutti dietro gli altri: con la centrista Giulia Bongiorno che arriva al 5,62%.Poi: Sandro Ruotolo (Rivoluzione Civile): 1,42%, Simone Di Stefano (CasaPound): 0,73%, Alessandra Baldassari (Fare per Fermare il Declino): 0,47%, Roberto Fiore (Forza Nuova): 0,47% Giuseppe Rossodivita (Amnistia Giustizia Libertà): 0,27% Luca Rmagnoli (Fiamma Tricolore): 0,22%, Pino Strano (Rete dei Cittadini): 0,16%, Luigi Sorge (Partito Comunista dei Lavoratori): 0,15%.

CAPOLUOGO PONTINO – Stesso quadro per quanto riguarda il capoluogo pontino, con Storace che vince su Zingaretti (al 40,07% il primo e al 29,82% il secondo), con Davide Barillari sempre dietro 21,42% e Giulia Bongiorno decisamente più distaccata con 4,24%.

Ma anche a Latina città, da sempre roccaforte del centrodestra, il Pdl perde voti fermandosi al 26,61%. Il Pd è il secondo partito con il 24,38% e ancora volta il Movimento 5 Stelle che non riesce a bissare il risultato nazionale che lo aveva visto sbancare nel capoluogo pontino, attestandosi sul 17,34%.

E ancora una volta a livello locale la vera sorpresa di queste elezioni è rappresentata da Fratelli d’Italia che a Latina città supera addirittura il muro del 10%.

Risultati degli altri candidati alla presidenza della Regione: Simone Di Stefano (CasaPound): 1,22% Sandro Ruotolo (Rivoluzione Civile): 0,97%, Alessandra Baldassari (Fare per Fermare il Declino): 0,61% Roberto Fiore (Forza Nuova): 0,40% Giuseppe Rossodivita (Amnistia Giustizia Libertà): 0,26% Luca Rmagnoli (Fiamma Tricolore): 0,22% Pino Strano (Rete dei Cittadini): 0,11% Luigi Sorge (Partito Comunista dei Lavoratori): 0,10% .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, Latina in controtendenza: avanti il centrodestra di Storace

LatinaToday è in caricamento