rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Regionali Lazio 2013

Regionali, De Marchis: “Puntiamo una sanità a misura del paziente”

La sanità alla base del suo programma: "Lavoreremo per potenziare i grandi ospedali come il Goretti e rafforzeremo la medicina di prossimità. Il merito come criterio per nominare i dirigenti"

Proprio la sanità è uno dei punti su cui baserà la sua campagna elettorale e che è a fondamento del suo programma politico.

Giorgio De Marchis, capogruppo del Pd e candidato consigliere alla Regione, commenta i dati relativi al pronto soccorso del Santa Maria Goretti: “sono stati oltre 70mila gli accessi nel 2012, con un aumento dei codici rossi e gialli rispetto ai bianchi. Un numero elevatissimo, che conferma l’ospedale di Latina al secondo posto nel Lazio dietro al San Camillo”.

“Basta poco per accorgersi che le strutture sono assolutamente inadeguate per gestire un afflusso così alto di pazienti. E i risultati sono evidenti: aumentano i disagi e i tempi di attesa si allungano a dismisura, a causa dell’impossibilità di trovare posti letto”.

Per De Marchis il quadro che emerge “è il risultato di anni di gestione miope – commenta De Marchis -, di una politica che ha considerato la sanità più come un centro di distribuzione di poltrone che non come un servizio essenziale per i cittadini. Il sistema sanitario della Regione va ripensato radicalmente, con una visione nuova e strategica. Lavoreremo per potenziare i grandi ospedali come il Goretti – afferma il capogruppo - garantendo una gestione più virtuosa delle risorse. Una razionalizzazione dei costi è fondamentale, ma non può essere fatta come un’operazione di ragioneria. Dietro ad ogni numero ci sono persone e famiglie, speranze e paure. E ancora, garantiremo piena trasparenza nelle nomine dei dirigenti, il cui unico criterio sarà il merito. Parallelamente, rafforzeremo la medicina di prossimità, creando una rete di presidi sanitari territoriali che consentiranno di curare i malati non gravi vicino a casa, con un servizio più tempestivo che consentirà allo stesso tempo di alleggerire la pressione sugli ospedali più affollati”.

“Una sanità a misura del paziente, efficiente e razionale – conclude De Marchis: è un obiettivo che si può realizzare, e che non può più essere rimandato”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, De Marchis: “Puntiamo una sanità a misura del paziente”

LatinaToday è in caricamento