rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Regionali Lazio 2013

Elezioni regionali Lazio 2013, come funziona il voto disgiunto

Alle elezioni regionali c'è la possibilità del voto disgiunto: si può votare per un candidato presidente e una lista che non lo sostiene. Vediamo come funziona

Domenica 24 e lunedì 25 febbraio i cittadini pontini sono chiamati alle urne per eleggere il nuovo presidente della Regione e per il rinnovo del Consiglio regionale.

In questo caso ( e solo alle per le elezioni regionali non per quelle per il rinnovo di Camera e Senato) l’elettore ha la possibilità di usufruire dell’opzione chiamata “voto disgiunto.

IN COSA CONSISTE IL VOTO DISGIUNTO? – In sostanza con il voto disgiunto il cittadino può votare per il candidato alla presidenza della Regione di una lista o di una coalizione, e per una lista provinciale che non sostiene quel candidato.

Come si fa? Per fare ciò, l’elettore deve tracciare un simbolo sul candidato presidente di una lista regionale e allo stesso tempo anche un simbolo su una lista provinciale che non sostiene quel candidato. In questo caso può esprimere anche il voto di preferenza per un candidato consigliere regionale, scrivendo nell’apposito spazio il nome del consigliere appartenente alla lista provinciale scelta e votata.

ELEZIONI REGIONALI - QUANDO E COME SI VOTA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali Lazio 2013, come funziona il voto disgiunto

LatinaToday è in caricamento