Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica

M5S, Iannuzzi: “Mia espulsione illegittima. Ricorso al tribunale”

La battaglia del deputato pontino espulso dal movimento di Beppe Grillo a gennaio dopo le dimissioni dalla Camera per rivendicare “principi e valori fondanti del M5S, per il rispetto delle regole e della democrazia interna”

E’ pronto a dare battaglia per il suo reintegro nel gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle. E’ il deputato pontino Cristina Iannuzzi, espulso dal movimento di Beppe Grillo lo scorso gennaio dopo le sue dimissioni dalla Camera qualche settimana prima. Stessa sorte è poi toccata anche ai senatori pontini Giuseppe Vacciano e Ivana Simeoni.

“In linea con il mio percorso per la rivendicazione dei principi e dei valori fondanti del M5S, per il rispetto delle regole e della democrazia interna al MoVimento, ho deciso di muovere un ulteriore passo in favore della giustizia - scrive Iannuzzi in una nota -.

Dopo la richiesta al Comitato d’appello, ora mi rivolgo all’autorità giudiziaria ordinaria per ottenere il mio reintegro nel gruppo parlamentare del MoVimento 5 Stelle. Ora la giustizia farà il suo corso”.

Ribadisco l’illegittimità della mia espulsione e di quella dei miei colleghi Vacciano e Simeoni al Senato dopo la presentazione delle dimissioni formali dalla carica di parlamentare - prosegue il deputato di Latina -. Da qui l’impegno e la promessa di utilizzare ogni mezzo legale al fine di vincere la mia battaglia di giustizia e democrazia nel MoVimento 5 Stelle. Dobbiamo garantire i diritti di quanti, cittadini portavoce o semplici iscritti, hanno già subito o subiranno provvedimenti illegittimi ed irregolari di espulsione e di esclusione dal progetto politico M5S”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5S, Iannuzzi: “Mia espulsione illegittima. Ricorso al tribunale”

LatinaToday è in caricamento