Politica

Europee, doccia fredda per Adinolfi: elezione "congelata" per il candidato della Lega

La partita si gioca tutta intorno all’attribuzione dei seggi. Nel peggiore dei casi potrebbe essere salvato dalla Brexit

Brutta sorpresa nella giornata di ieri per Matteo Adinolfi che deve ancora attendere per poter festeggiare l’ingresso al Parlamento europeo. 

In provincia di Latina il candidato della Lega è stato il più votato tra i pontini in corsa: 22.670 preferenze per lui, dietro solo al leader del partito, Matteo Salvini. Con 32.606 Adinolfi è settimo, invece, nella terza circoscrizione, quella dell’Italia centrale che copre oltre al Lazio anche Toscana, Marche ed Umbria, mentre al momento sono sei i seggi attribuiti alla Lega, uno dei quali proprio a Matteo Salvini. 

La partita si gioca tutta intorno alla ripartizione dei seggi. Bisogna attendere ora il riconteggio da parte della Corte di Appello e la verifica dell’attribuzione dei resti: se le cose restassero così, con i sei seggi alla Lega, Adinolfi entrerebbe al Parlamento Europeo, in caso contrario dovrà attendere la Brexit e il conseguente seggio aggiuntivo. 

Al momento non resta che attendere per il candidato della Lega; una doccia fredda dopo la prima gioia la gioia iniziale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europee, doccia fredda per Adinolfi: elezione "congelata" per il candidato della Lega

LatinaToday è in caricamento