Fondi Pdl, Di Giorgi: “Tranquillo sulle mie spese fatte in Regione”

Il sindaco di Latina, fino a qualche mese fa anche consigliere regionale, fa chiarezza dicendosi sereno: quelle fatte in quel periodo erano "tutte spese relative all'attività politica"

Giovanni Di Giorgi, sindaco di Latina

Nell’ambito dello scandalo che ha coinvolto l’ex capogruppo del Pdl alla Regione Lazio, Franco Fiorito, era spuntato anche il suo nome, quello del sindaco di Latina, e fino a qualche mese fa anche consigliere regionale, Giovanni Di Giorgi.

E lo stesso primo cittadino del capoluogo pontino ha fatto oggi chiarezza ammettendo di essere “molto tranquillo, tutte le spese erano relative all'attività politica, e tra l'altro ho preso anche meno di quanto mi sarebbe spettato" ha commentato all'Adnkronos in riferimento alla notizia di accertamenti che sarebbero stati fatti sulle sue spese, nell'ambito dell'inchiesta sui fondi Pdl in Consiglio, quando all'epoca era consigliere regionale.

Di Giorgi ha negato poi nel modo più assoluto di essere stato contattato dalla magistratura. "Non ho ricevuto nessuna convocazione nè sono stato contattato dagli inquirenti - spiega -. Ho piena fiducia nel lavoro della magistratura e sono a completa disposizione per eventuali richieste di chiarimento".

Quanto allo scandalo che ha travolto il Consiglio regionale del Lazio e il Pdl, secondo Di Giorgi, "è una bruttissima pagina che allontana sempre di più i cittadini dalla politica. Il Pdl in questo momento ha bisogno di resettare tutto e ripartire da zero, per cercare soprattutto di rimettere la politica al centro e riconquistare credibilità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commentando l'idea del sindaco di Roma Gianni Alemanno di correre alle prossime comunali di Roma senza il Pdl, il sindaco di Latina aggiunge: "Non è questione di simbolo. Si tratta di ridare credibilità alla classe politica attraverso persone credibili. E ce ne sono tante - conclude - di persone credibili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus: altri 49 contagi in provincia. I numeri più alti a Latina, Cisterna ed Aprilia

  • Coronavirus, 543 casi nel Lazio su 15.500 tamponi effettuati in 24 ore. Cinque morti, 112 guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento