rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
Politica Formia

Il presidente della commissione antimafia Morra in visita a Formia e al porto di Gaeta

Ad accompagnarlo l'ex sindaca Paola Villa e il deputato pontino Raffaele Trano. Il punto sulle infiltrazioni criminali e la presenza dei clan

Il presidente della commissione Antimafia Nicola Morra in visita a Formia e al porto di Gaeta, accompagnato dal deputato pontino Raffaele Trano e dalla ex sindaca e attuale consigliera comunale Paola Villa.

"In questi quattro anni e mezzo di mandato parlamentare - ha spiegato Trano - ho provato a mettere tutto il mio impegno in ogni singola questione nella quale venivo coinvolto o che sentivo urgente. Senza dubbio la lotta alla criminalità organizzata e la sua presenza massiccia e dilagante nella nostra Provincia, sono state tra queste. Ho costantemente cercato le sponde adatte affinché la politica, ma soprattutto le autorità preposte, insomma chiunque potesse fare qualcosa, si occupasse con maggiore attenzione e con maggiore profondità del sudpontino e del Golfo di Gaeta, nonostante un quasi totale e generalizzato silenzio delle istituzioni locali sui territori. Nella giornata di venerdì il presidente della commissione antimafia Nicola Morra è venuto a Formia e a Gaeta, perché ha ritenuto, peraltro non casualmente provenendo proprio da Casal di Principe, di dover essere presente nel Golfo, fosse anche tra gli ultimi atti da compiere prima di lasciare l’incarico. E bisogna dunque riconoscere al presidente Morra una capacità e una sensibilità non comuni nel comprendere e interpretare certe dinamiche che ci riguardano da vicino e che solo apparentemente sembrano silenti.  All’incontro col presidente Morra ha partecipato anche l’ex sindaco di Formia e attuale consigliere comunale Paola Villa, tra le pochissime esponenti politiche e istituzionali sul territorio capace e determinata a condurre con forza e coraggio una opposizione senza paure al dilagare del crimine organizzato in riva al Golfo, e per questo vittima di inquietanti attacchi che meritano la giusta attenzione".
"Insieme al presidente Morra - aggiunge ancora Trano - abbiamo affrontato svariati temi e discusso della difficile possibilità di ottenere maggiori forze di contrasto di natura giudiziaria o inquirente sul territorio, come sezioni distrettuali antimafia o della squadra Mobile, come io stesso ho ripetutamente richiesto formalmente in più di una interrogazione parlamentare. L’obiettivo appare purtroppo complicato e soggetto a dinamiche istituzionali complesse e confuse, quando non addirittura enigmatiche. Ma noi non ci fermeremo nel continuare a chiedere con forza un urgente presidio di contrasto alla mafia, alla camorra, alla ndrangheta. Abbiamo affrontato il tema della presenza massiccia dei clan e dei loro interessi e abbiamo fatto visita al porto commerciale di Gaeta, luogo emblematico dal passato e dal presente oscuri e spesso oggetto di indagini di matrice antimafiosa".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il presidente della commissione antimafia Morra in visita a Formia e al porto di Gaeta

LatinaToday è in caricamento