Politica

Nuovo Capo di Gabinetto del sindaco, è l’ex poliziotto Melaragni

Nominato oggi dal primo cittadino di Latina Di Giorgi, con Gianfranco Melaragni si completa così la struttura che affianca il sindaco

È Gianfranco Melaragni il nuovo Capo Gabinetto del sindaco nominato oggi dal primo cittadino di Latina, Giovanni Di Giorgi.

Con la nomina di Melaragni, che sarà operativo dal prossimo 1 gennaio, “si completa così la struttura che affianca il sindaco – si legge in una nota dell’amministrazione -, composta anche da Giacomo Mignano, confermato nel ruolo di City manager, e Giampaolo Maragno, nel ruolo di Capo della Segreteria”.

Tra le varie funzioni che il capo di Gabinetto è chiamato a svolgere, vi è quella di coordinare le attività dei dirigenti comunali, che Melaragni ha incontrato già questa mattina per un primo punto delle  iniziative da intraprendere. Incontro a cui ha fatto seguito quello con la segreteria del primo cittadino.      

PROFILO PRFESSIONALE DI GIANFRANCIO  MELARAGNI - Immesso nei ruoli della Polizia di Stato nell’ottobre del 1971, ha ricoperto numerosi incarichi a Milano e Roma, in particolare nella direzione dell’ufficio di Gabinetto della Sala operativa della Questura di Roma.  Ha diretto i Commissariati di Ostia e di Eur-Esposizione. E’ stato dirigente della 5^ sezione antirapina e antiracket della Squadra Mobile di Roma. Nel 1988 ha svolto attività nella Direzione centrale della Polizia di Prevenzione, (l’Antiterrorismo già Ucigos), nel servizio antiterrorismo internazionale. Il 1 gennaio 1993 è stato promosso Primo dirigente. Nel 1994, vincitore di concorso per titoli, è stato trasferito alla DIA, come Vice Capo Gabinetto del Direttore divisione n’drangheta, Camorra, Sacra Corona Unita, Mafia cinese. Nel 1988 è passato alla Direzione centrale della Polizia Criminale quale Capo di Gabinetto del Vice Capo della Polizia, occupandosi anche di rapporti sindacali del personale della Polizia di Stato e dell’amministrazione centrale del Ministero dell’Interno. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti per esiti positivi di operazioni condotte dalla Polizia di Stato. Dal 2001 è stato trasferito nella consistenza organica istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dal 1 gennaio del 2002 è stato promosso al grado di Dirigente superiore (Questore) della Polizia di Stato. Il 18 giugno 2005, con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, è stato nominato Dirigente di prima fascia livello C. Nel marzo del 2009 gli è stata conferita l’onorificenza di Grande Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana. Tra i numerosi incarichi ricoperti anche quelli relativi all’attività tecnico-amministrativa nell’ambito della Presidenza del Consiglio dei Ministri.       

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Capo di Gabinetto del sindaco, è l’ex poliziotto Melaragni

LatinaToday è in caricamento