rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Politica

Impianti eolici e fotovoltaici: approvati i criteri per la distribuzione sul territorio

L’ok della Giunta regionale alla delibera. Assessore Palazzo: “Un atto importante che rappresenta un punto di riferimento in materia di impianti per le rinnovabili”

Criteri transitori per lo sviluppo equilibrato sul territorio regionale degli impianti fotovoltaici ed eolici a terra: a stabilirli la Giunta del Lazio, presieduta da Francesco Rocca, che ha approvato la delibera. 

“Sono molto soddisfatta e ringrazio i miei uffici che si sono immediatamente attivati su sollecitazione mia e del presidente” ha commentato l’assessore all’Ambiente, ai Cambiamenti climatici, alla Transizione energetica, alla Sostenibilità e allo Sport della Regione Lazio, la pontina Elena Palazzo. “In tempi molto rapidi siamo riusciti a definire la delibera che finalmente indica criteri e indirizzi per una distribuzione omogenea sul territorio regionale degli impianti fotovoltaici ed eolici a terra. Un atto importante che rappresenta un punto di riferimento in materia di impianti per le rinnovabili”.

“Grazie alla nostra delibera di indirizzo stabiliamo una disciplina transitoria nei procedimenti di competenza della Regione, in attesa dei decreti ministeriali - ha precisato ancora Palazzo -. Lo sviluppo delle fonti alternative continua a essere un obiettivo prioritario da qui al 2050. Andremo avanti quindi sostenendo l’attività di programmazione regionale per la transizione energetica. Questo lavoro però dovrà necessariamente viaggiare di pari passo con la tutela del territorio da ogni punto di vista: paesaggistico, storico e ambientale per questo, tra i criteri di sussidiarietà, si stabilisce che ogni singola provincia potrà sviluppare Fonti Energetiche Alternative fino a un massimo del 50% del totale autorizzato dall’intera Regione”.

“Si tratta di un primo passo - ha poi concluso l’assessore -, una risposta necessaria e urgente per il territorio, visto che fino a oggi è mancata una pianificazione ragionata e questo ha portato a grandi concentrazioni di impianti in alcune aree e la quasi totale assenza in altre. Inizia un percorso che vedrà l’Assessorato Ambiente impegnato su vari fronti per lo sviluppo delle fonti alternative, primo fra tutti l’adozione del Piano Energetico Regionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianti eolici e fotovoltaici: approvati i criteri per la distribuzione sul territorio

LatinaToday è in caricamento