Salvini annulla l’incontro con il sindaco Coletta, Lbc: “Hanno prevalso ragioni di parte”

Anche il movimento Latina Bene Comune ribadisce la delusione per l’appuntamento mancato in Prefettura: “Il Ministro ha dimostrato una grave disattenzione nei confronti del territorio”

Una “grave disattenzione” nei confronti del territorio pontino: così definiscono da Latina Bene Comune la decisione del Ministro dell’Interno e Vice Premier Matto Salvini di annullare l’incontro che sabato pomeriggio era in programma in Prefettura alla presenza del sindaco Damiano Coletta.

Lo stesso primo cittadino a caldo aveva parlato di una mancanza “di rispetto nei confronti dell’Istituzione e della comunità che rappresento”; ora anche il movimento Lbc ribadisce la delusione per l’appuntamento mancato attraverso una nota pubblicata sui social. 

L'incontro era previsto in Prefettura prima del comizio di Salvini sul palco allestito nel Parco Falcone Borsellino per la chiusura della Festa Regionale della Lega in programma a Latina sabato 29 settembre. 

“Come Movimento Latina Bene Comune ci saremmo aspettati che il Ministro Salvini incontrasse il Sindaco di Latina, per correttezza istituzionale, per dare un segnale di interesse e di ascolto rispetto alle questioni che volevano essere portate all'attenzione del Ministro degli Interni. Siamo delusi - scrivono da Lbc -. Ci dispiace molto che questo incontro, che si sarebbe dovuto tenere in Prefettura, invece non sia avvenuto e che ragioni di parte abbiano prevalso su quelle istituzionali. Si tratta di una opportunità persa per l'intera collettività".

Salvini, le stoccate alla sinistra e a Coletta - Il video 

Il Ministro dell'lnterno, nell'annullare l'incontro previsto con il sindaco Damiano Coletta - prosegue Lbc -, ha dimostrato una grave disattenzione nei confronti di un territorio che negli ultimi anni ha visto crescere velocemente la criminalità organizzata, come dimostrato dalle inchieste in corso. Riteniamo che un Ministro resti rappresentante dello Stato anche quando partecipa a un comizio del suo partito e non possa girare la faccia di fronte a problematiche come l'infiltrazione mafiosa o il caporalato, piaghe che lo Stato deve combattere sempre e dovunque”.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: salgono a 549 i casi in provincia. Nel Lazio 20 positivi in più, i dati di tutte le Asl

Torna su
LatinaToday è in caricamento